Ancora una volta, una vittoria da grande squadra. Contro un avversario più debole - ma che poteva diventare insidioso se lasciato giocare - la Virtus ha aggredito la partita da subito (approccio impressionante, ha detto poi Banchi) e incurante delle scorie del Bayern è arrivata subito a +26 con grande facilità, ruotando tutti i dodici giocatori - compreso l'esordiente Lomazs - già nel primo tempo. Poi c'è stato un prevedibile calo di tensione e l'Alba si è fatta baldanzosa e ha provato a riavvicinarsi, ma i bianconeri sono stati bravi a tenere sempre la distanza di sicurezza, trovando con Dunston e Lundberg canestri importanti nel terzo quarto, e chiudendo la pratica nell'ultima frazione. E - cosa forse più importanti - le rotazioni sono state lunghe, senza nessun giocatore spremuto. 

Quattordicesima vittoria in Eurolega, e secondo posto consolidato. Ormai la Segafredo è una certezza di questa competizione, e i tifosi per prima cosa guardano i risultati dell'unica che sta davanti - Real Madrid, che ieri ha battuto l'Efes dopo una partita incredibile e quattro overtime - e di chi sta dietro, Barcellona a una vittoria di distanza e il gruppo delle quarte a tre. Ormai le Vu Nere sono in ballo, e intendono continuare a ballare il più a lungo possibile.

Abass

In arrivo un altro doppio turno

La prossima settimana ci sarà un altro doppio turno, due trasferte contro Maccabi (a Belgrado) ed Efes. Ma prima, domani si gioca in campionato a Reggio Emilia, partita importante perchè stabilirà la griglia della Coppa Italia. Da capire se Jordan Mickey potrà essere di nuovo arruolabile, e se qualcuno verrà fatto riposare dopo gli straordinari di questi giorni e in vista del secondo back to back consecutivo.

Dove vederla

UNAHOTELS Reggio Emilia - Virtus Segafredo Bologna si gioca domani alle 19, diretta DAZN e Nettuno Bologna Uno.

Questa sera "Vitamina Effe" su Nettuno Bologna Uno
Trofeo Bruna Malaguti, resoconto della quarta giornata