E allora non era colpa della precedente presidenza se ogni tanto uscivano fuori degli arzigogoli comunicativi che poi necessitavano dietrofront e chiarimenti: questa l'unica nota stonata, almeno fuori dal campo, di una settimana dove si è gongolato nel post Pistoia. Squadra vincente, felice, casalingamente immune da problemi e che per forza di cose, se - e sottolineo se - vorrà fare il salto di qualità dovrà iniziare a esportare pur fuori da Porta Lame i propri talenti domestici. Non che il Palafiera sia il luogo più soffice e ospitale per far saltare un fattore campo, ma è anche vero che più che il contorno (a Ferrara e Mantova non c'erano climi belgradesi o ateniesi) pare proprio la mancanza delle proprie amiche assi quello che fa la differenza. Chissà perchè.

Una Fortitudo che per ora va avanti con quel che c'è: tenuta in secondo piano per forza di cose l'ipotesi prestito Udom, Dalmonte ripete e ha ripetuto che suo obiettivo è l'ottimizzazione delle attuali risorse interne, senza chiedere nulla e cercando di capire cosa tirare fuori dal bizzarro Davis e dalla ricostruzione delle gerarchie dei lunghi. Specie oggi che Italiano ha ben fatto capire che va bene giocare da 3, ma a metterlo da 4 può andare a tamponare eventuali falle altrui. Con annessi e connessi. Andrà bene? Per ora lo deve andare.

Forlì, quindi. Di tutto il resto è già stato detto e altro verrà detto, per ora limitiamoci a dire che la squadra di Martino è prima in classifica assieme a Cento e Pistoia, che ha avuto un ruolino di marcia curioso (5 vittorie di fila, poi 3 sconfitte compresa l'unica casalinga, con Cividale, e ora altri 4 gol consecutivi) e che ha nell'alona Adrian (14+5) il miglior marcatore. L'altro straniero è l'esterno Sandford, rientrato dopo un infortunio - era stato sostituito da Raivio, ora passato a San Severo - mentre doppia cifra canonica e ormai ventennale o giù di lì è quella dell'altro ex Cinciarini (12 e il 38% da 3). Poi l'ex virgulto Virtus Penna, mentre in area c'è anche l'altro lungo Benvenuti: anni e anni fa lo scrivente pronosticò per lui un futuro da Eurolega, ma lui pur di far bastian contrario si è accontentato di una buona A2.

Si gioca domenica, ore 18, diretta LNP Pass e Radio Nettuno Bologna Uno.

(Foto Mauro Donati)

Oggi "Black And White" alle 19 su Nettuno Bologna Uno
FINELLI: NEL 2010 FORLI'-FORTITUDO FU SFIDA DA SERIE A. ORA FORLI' PIU' COMPLETA