Buona sgambata virtussina L’avversario non era di quelli da richiamare le folle ma, circa duecento bolognesi sono andati sugli spalti della Segafredo Arena per seguire le loro eroine

CRONACA

Dopo il minuto di raccoglimento per Gigi Riva; Dojkic, Zandalasini, Consolini, Rupert e Andrè cominciano una buona prova di affiatamento, nuovi giochi in ritmo partita e amalgama generale tra le giocatrici. La Cenerentola Battipaglia ultima a zero punti in fondo alla classifica non era certo venuta per vincere od impensierire le bolognesi La partita si è svolta secondo una delle trame più tranquille mai viste, con il divario tra le due squadre che cresceva durante il proseguo dei quarti, mantenendo le campane sempre circa alla metà dei punti bolognesi, solo nel primo quarto, peraltro finito 20 a 14, le beneventane sono riuscite a tenere ad una distanza accettabile le bolognesi, poi, lentamente ma inesorabilmente, sono cadute nel baratro prima 43 a 25, poi 72 a 37 ed il mesto 95 a 47 finale che sancisce la distanza tra i due roster

COMMENTO

Una pura formalità; bene Benevento che ha tenuto sempre il suo ritmo partita, bene la Virtus, che a sua volta non ha mollato mai, durante i 40 minuti, arrivando perfino a tirare (sbagliando) a pochi secondi dalla fine Bene i giochi sia sotto canestro che sull’arco, si è visto anche una serie di contropiede gestiti collettivamente di squadra. 5 giocatrici in doppia cifra con Zandalasini, stranamente colta in falli banali, che si è fermata a quota 9; Orsili è l’unica non entrata in campo e Del Pero, nonostante i 18 minuti in campo, l’unica a non aver aperto la retina, Rupert in gran spolvero, Peters importante, Cox alla ricerca del tiro dall’arco, Dojkic della possibilità di essere un po’ meno estranea all’ambiente. Prima partita davanti al tuo pubblico dopo la disfatta con Ragusa portata a casa senza sudare

PROSSIMAMENTE

Martedì la madre di tutte le partite la Virtus femminile DEVE battere basket Landes (quelle che all’andata vinsero perché avevano la banda a bordo campo) per avere minime possibilità di proseguire il suo cammino in Eurolega concentrate SOLO su quello, la trasferta di Faenza domenica prossima è molto lontana

NOTA FINALE

Lode alle tre beneventane (due residenti a Bologna) che hanno sostenuto la squadra oltre ogni ragionevole limite.

Lega Basket Femminile, Techfind Serie A1, regular season.

Virtus Segafredo Bologna vs O.ME.P.S Battipaglia: 95-47 (1Q 20-14, 2Q 43-25, 3Q 72-37) 

Virtus Segafredo Bologna: Del Pero, Pasa 4, Peters 14, Cox 19, Rupert 23, Barberis 1, Dojkic 12, Andrè 11, Zandalasini 9, Orsili, Consolini 2. 

O.ME.P.S Battipaglia: Lombardi, Seka 12, Potolicchio 6, Mini, Chiapperino 3, Yurkevichus 7, Chiovato 1, Johnson 13, Milani, Ferrari 5.

Arbitri: Costa A. – Grappasonno F. – Lanciotti V.

Al termine della partita contro Battipaglia, valida per la 16^giornata di regular season di Techfind Serie A1, queste sono state le parole di coach Pierre Vincent: “Abbiamo giocato una buona partita con serietà. In partite come queste mi piace che le ragazze trovino le soluzioni e noto che ci sono miglioramenti sulle letture e su quello che dobbiamo sfruttare. La partita di martedì sarà totalmente diversa, la squadra francese va ai cento all’ora, corrono e sfruttano molto la panchina. Anche oggi il ritmo era molto alto e sicuramente questa partita ci è stata utile per gestirlo. Fatichiamo sulle transizioni difensive delle avversarie e contro Basket Landes sarà importante essere concentrati.”

Anche Lauren Cox si è fermata ai microfoni di Made in Bo: “Abbiamo giocato con molta concentrazione sul piano partita e l’abbiamo gestita bene come squadra. La gara di martedì sarà durissima, Landes è una squadra preparata e c’è tanto in gioco. Da domani ci concentreremo e ci prepareremo il meglio possibile per portare a casa la vittoria.” 

Questa sera "Vitamina Effe" su Nettuno Bologna Uno
Gameday: oggi Virtus Segafredo - Gevi Napoli alle 18.15