Paolo Ronci è stato sentito dal Carlino Bologna. Un estratto dell'intervista.

"Credo si tratti di una squadra solida, di un gruppo che non si tira indietro quando si tratta di lavorare e che, come ha detto l'allenatore dopo la conquista dalla Supercoppa, si è subito messo a disposizione. Credo che questo possa essere un buon punto di partenza. Poi, Banchi, cammin facendo, ci metterà le sue idee di pallacanestro.
A Brescia ho visto grande disponibilità da parte di tutti. E come dice Hackett, quando ti sbatti in difesa, quando condividi qualcosa con i compagni, allora diventa anche più divertente e facile passarsi il pallone in attacco. Se questo gruppo, come penso, riuscirà a creare una certa empatia con i tifosi, ci sarà da divertirsi.
C'è una Virtus attrezzata, composta da 15 persone. Persone che hanno condiviso le idee di avere un ruolo, grande o piccolo che sia. Nella composizione della squadra siamo stati molto chiari: volevamo ragazzi felici di affrontare questa esperienza. E che un giorno possano ricordare bene Bologna. Affronteremo una partita per volta. Pensando anche alla Coppa Italia. Che è l'unico trofeo – lasciamo per un attimo da parte il discorso legato all'Eurolega – che manca a questa gestione"


(foto Valentino Orsini)

1700 iscritti per il canale Telegram di Bolognabasket
HACKETT: CI SIAMO COMPATTATI DOPO LA TURBOLENZA. VOGLIAMO RIPROVARE A VINCERE LO SCUDETTO