Dopo la vittoria di carattere di due settimane fa, arriva uno stop sicuramente non drammatico, ma che si porterà dietro qualche rammarico. Cento inizia bene, poi insegue tutta la partita, senza mai entrarci del tutto e non approfittando degli sforzi in difesa con brutte percentuali dal campo ed una prestazione altalenante per intensità e concentrazione. 

Cronaca

Al Pala Gianni Asti di Torino, si gioca per la quarta giornata della fase a orologio. Quarta solo sulla carta, in quanto entrambe le squadre arrivano all’incontro dopo una settimana di stop, dovuta agli impegni delle nazionali. Cinque vittorie nelle ultime sei sia da una parte che dall’altra e, classifica alla mano, un potenziale assaggio di playoff. Toscano, Delfino e Bruttini sono gli ex della gara, accolti con calore dal pubblico. Masi, Perocco e D’Amato i fischietti della sfida. 

La Sella parte col piede giusto. È aggressiva in difesa ed esegue in attacco. Archie schiaccia dopo la rubata di Mitchell e costringe Ciani al primo timeout sul 6-10. Il primo quarto è condizionato dalle basse percentuali nel tiro da fuori e da un ritmo spezzettato. La squadra di Coach Mecacci riesce a trovare con continuità il pitturato, creando mismatch interessanti spalle a canestro. Cento cerca i suoi lunghi e muove la palla, Torino è abile nel rimanere attaccata e chiude il primo quarto con un appoggio al vetro di Pepe. 17-19 Sella Cento dopo dieci minuti.

  

Il secondo quarto è palcoscenico della panchina di Torino, con Schina e Pepe on fire. La Reale Mutua, inoltre, alza la fisicità in difesa e corre in transizione, mentre la Benedetto non trova i lunghi come prima e, nonostante la qualità dei tiri creati, non si sblocca dall’arco. Cento va in difficoltà quando non riesce a rispondere alla solidità di Torino sotto canestro. I padroni di casa concedono qualcosa da fuori, ma la Sella non trova continuità. Emorragia prolungata e 17 a 2 di parziale nel secondo quarto, l’ex squadra di Toscano si porta sul 34 a 21. Cento non molla e con l’orgoglio di Moreno (una tripla, una palla recuperata e un canestro dalla media nel giro di un minuto e mezzo) si scuote. Un appoggio facile e due liberi di Bruttini riportano Delfino e compagni a -7. Torino controlla il finale, evitando sbavature e concedendo solo due facili alla Benedetto. All’intervallo la Sella è sotto 43-33, con 11 di Bruttini e 8 di Archie. Dall’altra parte Schina e Pepe combinano per 20 punti in uscita dalla panchina. 

 

Il terzo quarto inizia sulla falsa riga del secondo. Palumbo, complici i tre falli, lascia il posto a Moreno in quintetto, che risponde con una tripla dal palleggio che vale il -9. Cento ha per due volte, l’occasione di portarsi a solo due possessi di distacco, ma non riesce a sfruttarle. Una tripla di De Vico ferma la partita sul 52-40. Le mani si raffreddano da entrambe le parti, ma Torino è più lucida e  un 2+1 con Poser la porta sul +13. Cento fatica enormemente a dare continuità alla manovra offensiva, Mitchell fa dentro e fuori dalla partita, sicuramente anche a causa dell’altissima intensità difensiva di Torino. Una tripla di Schina e una schiacciata di Poser condannando con severità la Sella al -16 sul 60-44 di fine terzo quarto. 

 

Proprio Mitchell apre il quarto finale con un taglio senza palla e un appoggio comodo al vetro. Ladurner corregge il terzo tempo di Palumbo e cambia molto bene in difesa, costringendo la Reale Mutua al timeout sul 60-48. Cento tiene Torino a secco per i primi due minuti, cambiando molto bene sui pick and roll e provocando due palle perse in fila. Delfino muove il suo tabellino con un fadeaway  e torna a segnare dopo lo 0-2 iniziale. Anche Torino muove la retina e si riporta sul +14. Cento, ancora una volta, rimane in partita, ma non riesce a creare un parziale consistente e ritorna a -16 dopo un’altra schiacciata di Poser. Carlos prova a caricare di falli gli avversari e 4 punti in fila di Archie riportano Cento sul -14. Una tripla di Vencato mette una seria ipoteca sulla vittoria finale. Il finale vede esordire Mattia Pavani, giovanissimo appena arrivato e concede spazio anche per Bucciol. Torino gestisce gli ultimi possessi e la chiude sul 76-60.

Prossimo impegno per la Sella venerdì 8 marzo, contro la Moncada Energy Agrigento alla Baltur Arena.

 

Tabellino

Reale Mutua Torino: Kennedy 4, Thomas 6, Vencato 13, Ghirlanda, Schina 15, Fea, Poser 16, Zaccaria, De Vico 9, Pepe 13.

Sella Cento: Mitchell 10, Bruttini 13, Delfino 5, Palumbo 2, Bucciol, Pavani, Toscano 2, Archie 16, Moreno 8, Ladurner 4.

Oggi "Virtussini siamo noi" su Radio Basket Italia
Ozzano si avvicina, ma non arriva mai a Jesi: ko per 86-79