La Virtus femminile torna in campo dopo la pausa per le final four di Coppa Italia, a cui non ha partecipato causa la sconfitta casalinga con Ragusa e lo fa affrontando un cliente per nulla scontato, se si considera che  Alama San Martino di Lupari, anche dopo la sconfitta di oggi, conserva solidamente un sorprendente settimo posto

Le bolognesi sono scese in campo finalmente al completo e hanno, forse per la prima volta nella stagione, fatto vedere che tipo di gioco intendono proporre ovvero un gioco corale, con una difesa molto aggressiva e con un controllo del campo sicuro e solido.

Avevano di fronte una squadra piena di buona volontà e belle speranze, ma troppo rimaneggiata, soprattutto nel settore lunghe, per poter resistere più di un quarto (e dopo aver avuto qualche minuto difficile anche durante quello); tra le venete hanno evidenziato le loro doti la sempre rimpianta D’Alie (vero allenatore in campo), Soule (più una furia che una giocatrice) e Turcinovic che ha segnato ben 23 dei 48 punti di San Martino

Nella Virtus tutte le giocatrici sono andate a referto, tutte si sono alternate sul campo e hanno potuto cogliere la possibilità di rodare affiatamento e meccanismi di gioco, segnalerei come Zandalasini, Dojkic ed Andrè siano ancora in fase di recupero con lampi che fanno intravedere le loro note potenzialità, appannata Rupert, Cox sempre più intimidatrice d’area, Peters importante con la sua solida presenza, Pasa e Orsili diligenti nella loro guida del quintetto

CRONACA

Pronti, con Pasa, Dojkic, Zandalasini, Rupert e Cox, via 8 - 0 Virtus, bisogna aspettare tre minuti perché le venete della Alama San Martino di Lupari si ambientino e incomincino a segnare; le bianconere non sono la squadra che si è vista nelle precedenti occasioni, le ragazze sono sin dal primo minuto molto aggressive in difesa e fanno girare la palla in attacco, arrivando spesso al limite dei 24 secondi

San Martino è però squadra in tutto e per tutto e sfodera un 2 - 10 che riequilibra le sorti della gara e la porta a chiudere il quarto ad un equilibrato 17 - 15

Secondo quarto che porta molto presto le sorti della partita verso la sponda bolognese, la squadra ragiona, il divario si allarga e si va al the sul punteggio di 38 a 23 con la sfortunata chicca finale delle virtussine che, negli ultimi 7 secondi di gioco, riescono a confezionare ben due buone occasioni di tiro, che però non vanno a buon fine

Al ritorno in campo il divario si allarga sempre più e Bologna amministra il gioco e chiude il terzo quarto sul 57 a 35 che diventa il 78 - 48 finale che chiude i giochi

PROSSIMAMENTE

Il Bocconi Sport Center attende domenica prossima le ragazze in canotta bianconera per quella che si prospetta come una partita sulla carta facile contro il Repower Sanga Milano, prima del big match dell’ 11 marzo in casa contro la corazzata Schio da cui potrebbe dipendere buona parte delle future sorti europee della Virtus

TABELLINO

Lega Basket Femminile, Techfind Serie A1, regular season

Virtus Segafredo Bologna vs Alama San Martino di Lupari: 78-48
(1Q 17-15; 2Q 38-23; 3Q 57-35)

Virtus Segafredo Bologna: Del Pero 3, Pasa 5, Peters 8, Cox 13, Rupert 4, Barberis 7, Dojkic 13, Andrè 7, Zandalasini 8, Orsili 2, Consolini 8.

Alama San Martino di Lupari: D’Alie 6, Guarise 4, Tau, Conte, Turcinovic 23, Soule 10, Pilatone, Russo 4, Arado, Diakhoumpa, Vente 1, Kostowicz.

Arbitri: Bartoli E. – Coraggio A. – Giunta A.

1700 iscritti per il canale Telegram di Bolognabasket
Alma Mater e Virtus Segafredo insieme per la formazione dei medici dello sport