VIRTUS SEGAFREDO BOLOGNA

Cordinier voto 7.5 - Impatto fisico di un livello che Trento non può gestire. Punti, 5 assist, una clamorosa schiacciata finale e l’ennesima prova maiuscola.
Lundberg voto 6 - Minuti di regia senza sussulti, nel secondo tempo viene fatto riposare.
Belinelli voto 6.5 - Inizio non facile al tiro, ma si accende nell’ultimo quarto e – come spesso gli succede – la chiude.
Pajola voto 5.5 - Serata non facile, con un paio di airball e qualche inusuale problema difensivo.
Smith voto 6 - Non replica la splendida prova di Monaco, si limita a un paio di canestri.
Mascolo voto NG -
Cacok voto 6 - Ha spazio, e alterna cose buone – soprattutto nel secondo tempo – a notevoli ingenuità, mostrando anche qualche lettura migliorabile. Per crescere l’impressione è che gli servano minuti, perché l’atletismo non è in discussione.
Shengelia voto 7 - Impatto di altissimo livello, poi la stanchezza si fa sentire e nel finale c’è qualche persa di troppo. In ogni caso 15 punti e 5 assist senza particolari problemi.
Hackett voto 7 - Regia ordinata e solida, con 7 assist e 2 recuperi.
Menalo voto 6.5 - Esordio in serie A e buon impatto, 2/2 da tre e nessuna paura.
Mickey voto 7 - Ottimo impatto, poi anche lui alla distanza cala per stanchezza. Comunque 10+7 e tanta solidità.
Abass voto 7.5 - Super partita sul campo dove si fece male. 15 punti, 4/6 da tre e clamoroso terzo quarto, guidando la fuga decisiva.

Le parole di Luca Banchi - Soddisfatti di questa doppia trasferta con due importanti successi. Ora guardiamo con fiducia al prossimo ciclo, tre partite in sei giorni. Dovremo trovare risorse ed energie all'interno dell'organico, che ha le potenzialità. Stasera dopo un promettente avvio ci siamo un po' smarriti, subendo l'atletismo di Trento e concedendo troppi rimbalzi e penetrazioni. Nel secondo tempo siamo stati bravi a temponare.
Il dato rimbalzo mi ha lasciato non molto soddisfatto. Cacok deve trovare una dimensione all'interno di un'organizzazione e di un campionato che gli sono nuovi, ma non possiamo tollerare che un centro finisca con zero rimbalzi difensivi. Nel secondo periodo abbiamo giocato con mollezza, si vede dal solo fallo di squadra commesso, forse il secondo solo alla fine. A rimbalzo dobbiamo fare di meglio, responsabilità di tutti ma soprattutto dei lunghi. Dobbiamo progredire, se il turnover ci porta a rinunciare a Dunston, schierando lui e Mickey non possiamo perdere di consistenza in entrambe le metà campo.

Oggi "Euromario", il martedì alle 18 su Radio Basket Italia
LO STRISCIONE DEI FBV PER ACHILLE POLONARA