Bryant Dunston è stato sentito dal Carlino Bologna.  

Un estratto del'intervista.

Il momento della Virtus

Tutta la squadra sta producendo una buona pallacanestro perché stiamo giocando bene soprattutto in difesa dove riusciamo ad adattarci in base all'avversario. Sentiamo la fiducia dell'allenatore ognuno di noi si fida del suo compagno. Il segreto è aver messo insieme questi aspetti seguendo le indicazioni del coach.
L'errore più grande che possiamo commettere è quello di avere troppa confidenza con quello che abbiamo fatto fino a qui. Dobbiamo rimanere con i piedi per terra. L'umiltà è stata la nostra forza e deve continuare ad esserlo. Sappiamo che gli avversari saranno ancora più concentrati su di noi, forse all'inizio ci hanno un po' sottovalutato, ma adesso hanno visto quello che possiamo fare e cercheranno di fermarci. Non possiamo concederci il lusso di pensare che esista qualcosa di facile. Questi sono gli aspetti che consentono ad un 'top team' di restare tale.


Superare il momento difficile

Il coach e il suo staff hanno fatto un lavoro importante di analisi di quello che non ha funzionato. Abbiamo fatto una sessione di video molto lunga dove abbiamo visto i nostri errori e poi in allenamento abbiamo cercato di correggerli. Ognuno di noi ha cercato di fare quello che io descrivo come passo in più. Volevo arrivare per primo in palestra e, invece, c'era sempre un mio compagno che già si stava allenando. Ho provato ad essere l'ultimo, ma c'era sempre qualcuno che ci stava più tempo di me. Ognuno di noi ha pensato che doveva migliorare non per se stesso, ma per il bene della squadra.

Oggi "Euromario", il martedì alle 18 su Radio Basket Italia
La Virtus Segafredo femminile sconfitta a Praga: 69-61