Una Virtus vincente, ma un po' confusionaria, si aggiudica una partita in cui a farla da padrone sono le difese e gli attacchi spuntati.

Assenti Andrè, Pasa (entrambe neanche in campo) e Zandalasini presente solo per onor di firma, la Virtus femminile affronta la Magnolia Campobasso con un quintetto inedito che vede scendere in campo Dojkic, Del Pero, Consolini, Rupert e Cox

Priva del suo play titolare la Virtus mette in mostra un gioco frammentario asfissiato dall’aggressività di Campobasso che sfodera una prestazione che mette in principio in difficoltà le bolognesi che infatti chiudono il primo quarto in svantaggio sul 17-12.

Coach Vincent approfitta dell’intervallo breve per raddrizzare un po’ la barra bianconera ed ecco che all’inizio del secondo quarto le virtussine prima raggiungono le molisane sul 17 pari e poi sorpassano sul 25-21 grazie ad un ritrovato tiro da tre da parte di Cox soprattutto che, piedi a terra, buca dall’arco il canestro rossoblu.

Di qui in avanti Bologna gestisce la partita rintuzzando i tentativi de La Molisana di riavvicinarsi grazie soprattutto a Cox e alle sue triple e al gran lavoro sporco in difesa che mette il bavaglio alle principali attaccanti campobassane che avevano prodotto il loro miglior attacco nel primo quarto

Sugli scudi Cox che segna una importante doppia doppia con 20 punti e 14 rimbalzi cui bisogna aggiungere le tre stoppate assegnate che hanno intimidito le avversarie e 2 assist di contorno ad una prestazione brillante soprattutto quando ce ne è stato bisogno

Domenica appuntamento casalingo in Fiera contro la neopromossa Roma.

🔢

Cox 20, Peters 13, Dojkic 12, Rupert 8, Orsili 6, Del Pero 2. 

Oggi "Fossa on the Radio" su MadeinBO TV
Laudani: nessun ripensamento, delibera pronta. inizio lavori nel 2025