Foto Mauro Donati
Foto Mauro Donati

Oggi al Paladozza è stata presentata l’iniziativa della Fossa dei Leoni, che ha donato alla Croce Rossa Italiana un nuovo Fiat Doblò per l’assistenza e il trasporto delle persone più fragili 


 

Roberta Li Calzi – Assessora allo Sport del Comune di Bologna – Non ci prendiamo nessun merito, ringraziamo la tifoseria perché ha saputo unire le parole sport e sociale. Ed è un onore rappresentare una città che produce queste società. Una iniziativa di questo tipo è fondamentale, si tratta del benessere del singolo così come della società.


 

Paolo Santi – Fossa dei Leoni - E’ un percorso iniziato nel 1990, quando creammo il banchetto, modo per essere autofinanziati nelle trasferte e non dipendere dalla società. Alla fine di ogni anno abbiamo tenuto da parte un tesoretto, ed è bello pensare che queste iniziative siano nate da un banchetto gestito dalla componente femminile della Fossa. Nel 2020 annunciammo che tutto il ricavato del materiale sarebbe stato devoluto in beneficienza, e questo ci ha permesso di andare nella sede della CRI per vedere di fare qualcosa. Soprattutto per le persone più fragili e anziani. Parlammo con gli operatori, ci è stata data una lista di cose lunghissime che potevano essere fatte… Abbiamo deciso per l’ambulanza, ma tante iniziative sono state mutilate dal Covid. 

Noi ci siamo sempre impegnati nel sociale, ed è bello ricordare che fin dagli anni 90, con Mira Poljo, portavamo beni in Bosnia. Ed è ancora più bello sapere che altre persone, oggi, hanno fatto qualcosa per il terremoto nel modenese, per la Toscana, per L’Aquila. E altre ancora che sono andate a dare una mano a Faenza. E ringrazio tutti i tifosi, anche quelli che non si riconoscono negli ideali ultras, che hanno contribuito.


 

Stefano Tedeschi – Presidente Fortitudo – Uno dei motivi per cui mi sono impegnato in questa società è questo. Alcuni presidenti, in assemblea di LNP, quando parlano di Fortitudo parlano della Fossa, e di come questo numero di abbonati pare roba da marziani. Questa è una iniziativa che dà un segno tangibile alla città, ed è qualcosa che appaga da quelli che possono essere momenti di difficoltà. Ora c’è un clima molto bello, risultati che nessuno pretendeva, ma quella di oggi è una iniziativa che fa capire il bello dell’essere Fortitudo, e di essere impegnati in questa realtà. Un bravo alla Fossa, per tutto quello che sta facendo.


 

Marco Migliorini – Presidente CRI sezione Bologna – Oggi ci vuole molto tempo, anche avendo le risorse, per acquisire quello che serve. L’ambulanza è un qualcosa di ambizioso, perché è un qualcosa di visto come mezzo di soccorso, e per questo possiamo dire che la Fossa ha saputo centrare l’obiettivo. E’ un modo per aiutare chi ha problemi, non solo portare le persone a fare visite ma anche altre necessità dei singoli. E’ una fede sportiva che è anche solidarietà, e per questo devo ringraziare per tutto quello che è stato fatto e che farete. 

 

Il video grazie a Sport Press

Oggi "Black And White" alle 19 su Nettuno Bologna Uno
Banchi: “Sarà fondamentale l’apporto di ogni giocatore"