Bologna, 4 novembre –

Al termine della partita contro Sanga Milano, valida per la sesta giornata di Techfind Serie A1, queste sono le parole di coach Vincent: “Abbiamo vinto una partita dopo aver perso le ultime tre, tutte partite molto diverse, siamo contenti per questo e sono contento per le ragazze perchè lavorano bene e mettono energia. Mi è piaciuta la capacità di adattarsi all’avversario sulla parte della difesa, abbiamo fatto molta più fatica in attacco a controllare la zona ma è la prima volta che abbiamo dovuto giocare di più contro la zona, dobbiamo aggiustare alcune cose. Noi abbiamo difficoltà quando la difesa è tosta e aggressiva, per noi oggi è stato più semplice. Loro hanno una canadese che è velocissima, forse la più veloce del campionato, che però non tira, quindi dobbiamo difendere e capire cosa fanno le avversarie, adattarsi a cinque, per esempio su Iagupova contro Mersin abbiamo fatto molto bene con gli aiuti e i blocchi, ha tirato con il 28%. Dobbiamo però fare così contro tutti, difendere su Iagupova o Mabrey è diverso, per le lunghe fare un drop è facile, però su Mabrey bisogna essere aggressivi e questa è una difficoltà sulla quale dobbiamo lavorare. Con queste squadre dobbiamo trovare un modo di abbassare la loro qualità in attacco, abbiamo fatto una buona partita sbagliando qualche aiuto sul lato della palla che ha costato 15 punti, senza parlare delle transizioni e del rimbalzo in attacco. Con questi elementi siamo vicini a queste squadre, ma facciamo fatica a giocare fuori casa contro avversarie aggressive e con gli arbitri che non fischiano. Aspettiamo la pausa nazionale e vediamo come tornano le ragazze, abbiamo un calendario davvero difficile, Olbis si è fatta male e l’ho lasciata fuori. Lei, Cecilia, Francesca e Iliana giocheranno in Nazionale e dobbiamo giocare senza allenarci. Al rientro la partita contro Campobasso sarà davvero difficile per noi, il mio compito è quello di adattarsi a tutte le squadre e tutte le giornate.”

Anche Alessandra Orsili si è fermata in mixed zone dopo la partita: “Sembra poter essere una partita semplice invece per noi è stata una partita impegnativa, a livello mentale ci siamo promesse che saremmo partite forte viste le ultime sconfitte. Abbiamo potuto girare di più, hanno giocato tutte le ragazze a referto e abbiamo risparmiato chi gioca di più in altre occasioni. Siamo tutte contente e soddisfatte, abbiamo lavorato molto sulla zona che non è una cosa che ci capita spesso di giocare in partita. Ora abbiamo la pausa delle nazionali e torneremo ancora più cariche e concentrate sulle cose su cui lavoriamo ogni giorno in allenamento. Sappiamo bene che la difesa può sembrare il nostro punto debole dalle partite scorse e ci stiamo concentrando sui concetti che alleniamo durante la settimana, vogliamo restare coscenti sul piano di gioco e l’organizzazione difensiva. Al ritorno dalla pausa giocheremo a Campobasso, un campo ostico e ne abbiamo avuto la prova lo scorso anno. L’ambiente e l’atmosfera sono caldissimi, cercheremo di riposare il più possibile, sarà una partita importante perchè loro sono una squadra preparata.” 

1700 iscritti per il canale Telegram di Bolognabasket
Halftime: Fortitudo-Piacenza 52-50