FLATS SERVICE BOLOGNA

Fantinelli - voto 5 – (6pti, 0/2, 3/5, 0/3) - Non sembra essere la sua giornata, con stanchezze pregresse a debilitarne le cavalcate così come le idee. E, mancando della testa, anche il resto del corpo Fortitudo finisce male.

Bolpin - voto 6,5 – (13pti, 0/1, 2/2, 3/5) – Si carica la squadra sulle spalle, ma è chiaro che non possono essere le sue, di spalle, a vincere queste partite.

Aradori - voto 5 – (10pti, 3/4, 2/6, 1/5) – Il perfetto meccanismo che riusciva ad attivarlo al meglio stavolta non funziona, fatica a prendersi i suoi spazi, si prende comunque le sue responsabilità ma sono due di picche, principalmente.

Ogden - voto 4,5 – (4pti, 1/2, 0/4, 1/5) – Altra giornata di nulla offensivo, trovandosi rimbalzato ad ogni approccio e dovendo cercare, poi, vane fortune con le interurbane.

Freeman - voto 4,5 – (8pti, 2/2, 3/8, -) – Troppo sfarfallante, mal servito, mani sdrucciole. Giornataccia.

Panni - voto 7 – (15pti, -, -, 5/8) – Se la ricostruisce da solo, altro non poteva fare, stavolta.

Conti - voto 6,5 – (9pti, 2/3, 2/3, 1/2) - Per ora si possono rispedire al mittente le offerte di Ozzano e non solo. E’ vivo, lotta insieme a noi, e il grido dopo un canestro più fallo (con complimenti di Caja!) è la prova che forse, forse, qualcosa si sta muovendo.

Sergio - voto 6 – (3pti, -, 0/1, 1/2) – Gomme sgonfie al primo passaggio. Meglio nella seconda occasione.

Morgillo - voto 6,5 – (0pti, -, 0/2, -) – Riesce a limitare le esuberanze, e nella rimontona del terzo quarto c’è anche un po’ dei suoi pettorali e delle sue leve, che sono più concrete di altrui svolazzi.

 

TEZENIS VERONA

Penna - voto 7,5 – (14pti, 6/6, 1/1, 2/6) – 7 rimbalzi, dominio anche fisico. Non previsto, forse.

Devoe – voto 7,5 – (19pti, 2/4, 7/10, 1/5) - Pare scassato, ne esce una partitona.

Udom - voto 7 – (11pti, -, 1/3, 3/7) – Domina nel ruolo come se avesse avuto davanti la F dello scorso anno.

Esposito - voto 6,5 – (6pti, 2/2, 2/4, 0/1) – Utile, diciamo.

Murphy - voto 6,5 – (7pti, 3/6, 2/9, -) – Come Gallinari, inteso come Vittorio. Bene dietro laddove davanti è precario.

Stefanelli - voto 6,5 – (9pti, 2/3, 2/2, 1/4) – Non ha paura.

Bartoli - voto 6 – (4pti, 1/2, 0/1, 1/1) – Spaesato ma utile.

Gajic - voto 6 – (3pti, 0/1, -, 1/2) – Troppa foga.

Gazzotti - voto 5,5 – (2pti, -, 1/2, 0/1) – Idem, come sopra.

VERBA MANENT

CajaIntanto complimenti a Verona per la vittoria meritata. Noi siamo andati a sprazzi, c’è stato carattere e orgoglio dai ragazzi della panchina che ci hanno dato un grande contributo. Sono stati tutti pronti, siamo riusciti a mettere la testa avanti, ma alla fine più bravi loro. Non è stata una buona settimana di allenamenti, i titolari non erano pronti e loro lo sapevano. Troppe perse, palle vaganti, morbidità mentale, avevo spesso fatto i complimenti per il lavoro serio ma loro sanno che questa settimana è stata diversa. Oggi qualcuno era pronto ed altri no. La A2? Non ci fosse stata questa settimana di allenamenti sarebbe stato un bilancio positivo, siamo primi, 2 punti di vantaggio sulla seconda, risultato non aspettato ma frutto di un lavoro serio fatto lungo tutto questo periodo. Siamo arrivati sempre pronti alle partite, tutti hanno dato un grande contributo, oggi c’è anche stata una crescita dei ragazzi che ci potevano dare una mano, siamo molto contenti. Ci sono squadre competitive, ci sono squadre con giocatori di esperienza, noi abbiamo qualcuno non ancora pronto, ma nella media generale sono più le gare positive. Udine è stata archiviata da parte mia per i tanti meriti loro, oggi anche in una giornata storta siamo stati competitivi. Poteva mancarci qualcosa ma ci stiamo lavorando. Andiamo avanti sapendo di dover fare il meglio possibile.

RamagliPartita dura, spigolosa, intensa, vinta riuscendo a non lasciare alla Fortitudo il suo classico gioco in casa. Contento per la squadra, venivamo da due bastoste: c’è sacrificio, disciplina e tanto carattere. Non volevo venire qua e fare 40’ di zona, sarebbe stata una scelta da perdente, abbiamo giocato la nostra partita davanti ad esterni che non hanno eguali come stazza e lunghi fisicamente ottimi. Nel primo tempo li abbiamo superati da questo punto di vista, poi ci siamo pareggiati e la partita è stata vinta con contropiedi che sono stato ossigeno puro.

Il video, grazie a Sportpress.

 

 

 

Oggi "Euromario", il martedì alle 18 su Radio Basket Italia
Halftime: Brindisi-Virtus 40-39