(Foto Valentino Orsini - Fortitudo Pallacanestro 103)
(Foto Valentino Orsini - Fortitudo Pallacanestro 103)

Gli ospiti della 17esima puntata di Basket-on-ER, in onda sul Canale 18 del DT (Icaro Tv) e su IcaroPlay.

Luca Bechi, coach Ju.Vi. Cremona: 

“La Fortitudo è una squadra forte, ha un impianto difensivo solidissimo, ha fisicità ed è aggressiva, specie dentro il pitturato, ma con grandi tiratori dal perimetro come Pietro Aradori e Riccardo Bolpin. Vincere al PalaDozza sarebbe un’impresa storica per un club come il nostro. La Juvi Cremona sta facendo un campionato fantastico, frutto del lavoro e della seria programmazione. La fase ad orologio mi piace, è un modo per far confrontare i due gironi, quello Verde e quello Rosso”.

 

Alessandro Panni, play-guardia Fortitudo: 

" A me la fase a orologio non piace. Il nostro andamento è una sorpresa solo in termini di classifica, però non mi aspettavo di essere al secondo posto al termine della regular season. Il gruppo di italiani che entra dalla panchina è solido, abbiamo due americani forti in più Pietro Aradori, Matteo Fantinelli e Riccardo Bolpin che in A2 fanno la differenza. Con il tempo ho capito la qualità e il valore della squadra".

 

Francesco Maiorana, Presidente Lega Nazionale Pallacanestro: 

"Il campionato di Serie A2 è molto competitivo ed entusiasmante. Con la riduzione a 20 squadre del prossimo anno faremo un girone unico, evitando così la fase ad orologio che è arrivata al capolinea. Paragonata a quella degli ultimi anni, la formula corrente è certamente meglio. Purtroppo il numero di club non permetteva alternative diverse, avremmo intasato troppo il calendario. Con l’equilibrio che c’è quest’anno ci saranno risultati a sorpresa. Sono curioso anche di vedere Trapani confrontarsi con la Fortitudo Bologna: c'è una favorita ma non credo ci sia una dominatrice. L’affluenza del pubblico è aumentata del 39% rispetto al girone di andata".
 

Il link alla puntata

Oggi "Euromario", il martedì alle 18 su Radio Basket Italia
Marsh nuovo Top Sponsor di Virtus Segafredo Bologna