Archiviata velocemente la sconfitta di Cremona, la Virtus è pronta per la grande sfida di Madrid. 
Di questi tempi i bianconeri l'anno scorso vinsero al WiZink Center - con 18 di Lundberg e 16 di Bako - ma la situazione era ben diversa. Il Real infatti stava ancora trovando se stesso, mentre ora è campione in carica e soprattutto l'unica squadra imbattuta in Eurolega e in ACB, e al formidabile roster della scorsa stagione ha aggiunto anche Campazzo. Il livello della sfida sarà quindi probabilmente ben diverso, e la Segafredo cercherà di essere all'altezza. Le motivazioni non mancheranno di certo, come sempre quando si va a sfidare i migliori: Luca Baraldi ha detto che "sarà molto importante la prestazione", e quel che è certo è che nessuno poteva immaginare una simile partenza da parte dei bianconeri. L'obiettivo è confermarsi il più a lungo possibile: anche, se possibile, domani a Madrid.

Si gioca domani alle 20.45, diretta Sky Sport, DAZN e Nettuno Bologna Uno. 

Oggi su Rete8 qsvs (canale 81 del dtt) "Basket Land", alle ore 22.45
Banchi: ogni giorni mi chiedo cosa devo fare per essere all'altezza della Virtus