La partita di stasera è terminata con un ampio margine in favore della Virtus impegnata in quel di Ragusa 

Se possibile, la larga Vittoria bianconera, ha mandato ancora di più in confusione i tifosi bolognesi 

Quale è la vera Virtus? 

La squadra che, giocando in casa, arriva all'intervalo con 10 punti di vantaggio e nel secondo tempo li dissipa partecipando ad un infruttuoso tirassegno, perdendo le trame difensive che le avevano fatto vincere i precedenti big match o la squadra autoritaria che, in trasferta, impone la sua forza e la sua superiorità, andando all'intervallo con 8 punti di vantaggio e moltiplicandoli fino ai 22 finali? 

Il primo maggio avremo la sentenza: se i tifosi si troveranno di fronte la linea difensiva che abbiamo visto stasera e in altre occasioni, il cammino della Virtus potrà proseguire con buona fiducia 

Se, al contrario, ritorneranno sul parquet le timide ancelle che hanno come unica loro arma il tiro da tre, probabilmente saremo vicini all'epilogo della stagione bianconera

CRONACA

La Virtus parte con Pasa Dojkic, Zandalasini, Rupert e Cox dando fiducia all’americane che la stessa ripaga ampiamente con una importante prova difensiva che annulla la top scorer iblea Chidom lasciandola a soli 3 punti sul tabelline tra l’altro frutto di tre tiri liberi a babbo morto.

La partita si sviluppa secondo un copione preparato a tavolino che non lascia scampo la Virtus pigia sull’acceleratore e poi lascia che Ragusa si riavvicini ma progressivamente il divario tra le due squadre si allunga e le siciliane fanno sempre più fatica a ravvicinarsi fino agli ultimi 8 minuti che sono di pura accademia.

Ragusa è squadra corta e chiaramente soffre gli incontri a giorni ravvicinati, la Virtus è più “lunga” ma attenzione stasera hanno di fatto giocato in 8

PROSSIMAMENTE

Primo maggio appuntamento alla Segafredo Arena per il primo appuntamento senza ritorno alla bella contro Ragusa.

Lega Basket Femminile, Playoff Techfind Serie A1, gara 2 quarti di finale

Passalacqua Ragusa vs Virtus Segafredo Bologna: 59-81
(1Q 8-21, 2Q 24-32, 3Q 41-59)

Passalacqua Ragusa: Mallo, Thomas 4, Di Fine 3, Chessari, Milazzo 12, Salice, Jakubcova 16, Pastrello, Juskaite 7, Miccoli 11, Chidom 3, Nikolic.

Virtus Segafredo Bologna: Del Pero, Pasa 1, Peters 10, Cox 13, Rupert 16, Barberis 5, Dojkic 13, Andrè, Zandalasini 18, Orsili, Consolini.

Arbitri: Gagliardi G. – Boscolo E. – Frosolini I.

Questa sera "Vitamina Effe" su Nettuno Bologna Uno
SKM Vilnius vince la 20° edizione del Torneo Daimiloptu