(Foto Valentino Orsini - Fortitudo 103)
(Foto Valentino Orsini - Fortitudo 103)

Un rappresentante del direttivo della Fossa dei Leoni è intervenuto a Vitamina Effe, su Nettuno Bologna Uno, per chiarire la questione dei biglietti per Trapani.

Il vostro comunicato fa discutere. E' una mossa di Trapani per far cassa, o per penalizzare la Fortitudo? “Fa discutere chi non ci conosce. Il caro biglietti è una nostra battaglia da anni, non esiste che per una partita si spendano 30 euro, anche se si tratta di una finale per andare in serie a. Trapani non ha fatto così per andare contro di noi, dato che è stata la stessa cosa per la semifinale, è solo una scelta scellerata”

La vostra decisione quando è stata presa? “Abbiamo cercato in tutti i modi di far abbassare il prezzo, poi quando abbiamo capito che non c'era modo di cambiare, anche per coerenza, abbiamo deciso di non andare”

Potrà cambiare qualcosa, anche solo tra gara 1 e gara 2? “La scelta è irremovibile, anche perchè i biglietti sono già in vendita e non possono abbassarli. Noi non vogliamo aiuti da nessuno, per noi è una questione morale. Noi da 20 anni abbiamo subito il caro biglietti, e con gli altri gruppi di ultras abbiamo deciso che ci deve essere una quota, per il settore ospiti, popolare, a 10 euro. Noi chiediamo 50 biglietti a 10 euro e, a Bologna, ne diamo 50 a 10 euro. A Trapani non è così”

La cifra dei 10 euro vale per tutti? “Sono tutti d'accordo, ed è un qualcosa di concordato con la Federazione, Prandi prima, Basciano poi. E' la prassi, poi qualcuno è anche libero di dire no”

Non ci sono motivazioni, da quello che scrivete. “Anche i tifosi di Trapani, con cui abbiamo contatti, sono d'accordo. Anche loro hanno provato a far cambiare idea alla loro società, pensando che per questo motivo il biglietto al Paladozza costerà 30 euro pure per loro”

E' la prima volta che rimanete fuori per colpa del caro biglietti? “Non capitava dagli anni 90, anche perchè poi abbiamo trovato un accordo”

Può diventare un precedente? “Certo, un precedente pericoloso. Nel basket sono i tifosi a dare soldi alla società, a differenza del calcio. Se non vai al palazzo perchè i biglietti costano troppo, le società muoiono”

 

 

Questa sera "Vitamina Effe" su Nettuno Bologna Uno
Trapani, "A casa nostra decidiamo noi cosa fare e come farlo"