VIRTUS SEGAFREDO BOLOGNA – BERTRAM TORTONA 83–77 (18-14, 32-30; 61-54)

La Virtus, ancora priva di Shengelia, si porta sul 2 – 0 su Tortona e a Casale Monferrato avrà il primo match point per strappare il pass per le semifinali. Gara 2 è stata molto più dura e spigolosa di gara 1. Un po’ di stanchezza è emersa e la Segafredo ha sprecato un paio di vantaggi in doppia cifra non dando mai il colpo del KO. Banchi ha asciugato ulteriormente le rotazioni con due giocatori non entrati e con Zizic utilizzato per soli 3 minuti. I trascinatori sono stati Belinelli (solito top scorer del match) e un ringalluzzito Mickey, ma nel finale concitato è stato decisivo Cordinier. Da valutare le condizioni di Lundberg, uscito dal campo dolorante.

Cronaca: Banchi ripropone lo stesso quintetto di sabato scorso. Se in gara 1 De Raffaele aveva dovuto fronteggiare i problemi iniziali di falli con Kamagate, stavolta la stessa situazione si ripropone con Ross. Anche Hackett commette presto due falli e viene sostituito da Pajola. Tortona, come nel primo tempo della scorsa contesa, prova a correre e a tirare nei primi secondi dell’azione costringendo la difesa della Segafredo a restare sempre concentrata. Il protagonista dell’avvio di partita, in casa Virtus, è Mickey che sembra giovare dell’assenza di Shengelia e dei maggiori minuti a disposizione. Il primo quarto termina sul punteggio di 18 – 14.
Fiammata di Lundberg e la Segafredo raggiunge il vantaggio in doppia cifra (24 – 14). La difesa delle Vu Nere è aggressiva quanto basta per bloccare l’attacco della Bertram che trova il primo canestro del secondo quarto solamente dopo poco meno di cinque minuti di gioco. Obasohan, con le sue penetrazioni, scuote i suoi e sul finale del primo tempo è la Virtus a prendere il posto di Tortona nella gara a chi tira più mattonate. La formazione di De Raffaele si riavvicina fino al -2 dell’intervallo: 32 – 30.
La Bertram si guadagna il primo vantaggio della partita dopo una tripla di Zerini. Bologna soffre a rimbalzo concedendone troppi, offensivi, agli avversari. Tortona ha frequentemente due o tre tentativi a disposizione per fare canestro mandando in escandescenza Banchi. Ai canestri dalla lunga distanza di Zerini risponde Belinelli con la stessa arma. Cordinier prima punisce in penetrazione e poi va fuori giri rischiando di farsi fischiare fallo tecnico per proteste. La Bertram ora risponde colpo su colpo spinta da Strautins. A rompere l’equilibrio ci pensa un parziale di 5 – 0, firmato da Mickey e da Belinelli che nel terzo quarto è incandescente e realizza 15 punti. 61 – 54 al 30esimo.
Dunston e Mickey fanno la voce grossa alzando un muro sotto canestro. La Segafredo però non piazza il colpo del KO e con qualche palla persa di troppo permette a Tortona di riavvicinarsi a -3 (69 – 66). Nel momento di maggiore difficoltà si accende Cordinier che prende sulle spalle la Virtus e la conduce alla vittoria. AirFrance prima segna da tre, poi schiaccia subendo anche fallo e infine colpisce dalla lunetta. Il finale, però, è ugualmente da brividi con la Bertram che si riavvicina a -2. Mickey fa 1 su 2 dalla lunetta dando la possibilità agli ospiti di avere il tiro per portare il match ai supplementari. Banchi decide di fare fallo sistematico e la scelta si rileva vincente perché Baldasso sbaglia dalla linea della carità. Finisce 83 – 77. 

 

Il Tabellino

VIRTUS SEGAFREDO BOLOGNA – BERTRAM TORTONA 83–77 (18-14, 32-30; 61-54)

BOLOGNA: Cordinier 14; Lundberg 8; Belinelli 22; Pajola 2; Mascolo NE; Lomazs NE; Hackett 1; Mickey 17; Polonara 2; Zizic 0; Dunston 10; Abass 7. All. Banchi

TORTONA: Zerini 8; Ross 7; Dowe 7; Candi 3; Tavernelli NE; Errica NE; Strautins 14; Baldasso 10; Kamagate 0; Obasohan 13; Weems 6; Radosevic 9 . All. De Raffaele

Oggi su Rete8 qsvs (canale 81 del dtt) "Basket Land", alle ore 22.45
Halftime: Virtus - Tortona 32-30