(Foto Mauro Donati)
(Foto Mauro Donati)

A metà strada tra i Coldplay di "Don't panic" e gli Smiths di "Panic", meglio stare oggi con Chris Martin che non con Morrissey - solo per stavolta, dato che artisticamente gli Smiths stanno ai Coldplay come il  MJ di Chicago a quello visto anche a Cantù - dato che le sberle possono arrivare, prendere 20/40 da 3 non capiterà sempre e che l'infrasettimanale di Udine poteva essere persa, sulla carta, senza andarsi a strappare i capelli. Poi ok, è arrivata in modo roboante, ma alla fine come si suol dire meglio perdere una volta di 30 che 30 di uno, no?

Si riparte, quindi, anzi si resta: la squadra è rimasta in loco, aspetta di essere ospitata dall'antico ex Pilla così come aspetta notizie sul rientro di Aradori, possibile, ben conscia che non si può attribuire all'assenza del 4 la causa del rovescio del mercoldì. Va bene che quest'anno non è l'anno scorso e il giocatore è tutt'altra  cosa, ma mancava anche con Cento, e lì fu un'altra musica. E non si può nemmeno dire che il problema sia stato quello di dover ruotare giocatori anchilosati o ancora incellofanati, come Giordano: a Udine iniziarono male i titolari, fin da subito, e allora amen. E' andata, ora si riparte, cercando di capire cosa possa, e cosa voglia fare, 'sta squadra.

Cividale, quindi. L'anno scorso si perse e fu una brutta doccia fredda, mitigata in seguito dallo scoprire che i Pilla's tanto scarsi non lo erano. Quest'anno in Friuli non sono partiti benissimo, 3-6 e qualcosa da aggiustare, soprattutto in difesa. D'altronde le squadre di Pillastrini sono sempre delle scommesse che pagano sul lungo periodo, quindi staremo a vedere: per ora punti (quasi 20) dall'esterno italoargentino Redivo, 13 dal lungo Miani e gli assist di Rota. Senza americani per propria scelta fino a domenica scorsa, hanno appena inserito l'esterno Vincent Cole. 13' e virgola all'esordio.

Si gioca sabato, ore 20, diretta LNP Pass e Radio Nettuno Bologna Uno.

Oggi su Rete8 qsvs (canale 81 del dtt) "Basket Land", alle ore 22.45
Orzinuovi-Cento, il prepartita di Matteo Mecacci