Secondo le decisioni prese dall'Assemblea della ABA League j.t.d. e dopo l'adozione dell'accordo da parte dei soci, il contratto pluriennale tra BC Dubai e l'ABA League j.t.d. è stato firmato. Sono stati quindi definiti tutti gli elementi chiave della futura cooperazione sportiva e commerciale, a partire dalla partecipazione di BC Dubai all'AdmiralBet ABA League a partire dalla stagione 2024/25.

Attraverso una comunicazione intensa e aperta, nel rigoroso rispetto di tutti gli atti interni dell'ABA League j.t.d, sono stati concordati tutti i dettagli di un progetto di sport-business molto ambizioso. Questo è il progetto da cui tutte le parti si aspettano grandi benefici, non solo l’ABA League j.t.d, i suoi azionisti e BC Dubai, ma anche il basket in generale.

Dubravko Kmetović, Direttore ABA League j.t.d.:

“L’adesione di BC Dubai alla famiglia ABA è per molti versi un’impresa specifica di business sportivo. Rappresenta una visione che l'ABA League j.t.d. club riconosciuti come un’opportunità ideale per raggiungere due obiettivi prioritari. In primo luogo, per aumentare la qualità della competizione e, in secondo luogo, per aprire le porte a un nuovo mercato, che accelererà gli sforzi dell'ABA League per diventare una lega che genera operazioni più redditizie a beneficio dei suoi azionisti."

Abdulla Saeed Al Naboodah, presidente BC Dubai:

“Siamo entusiasti di unirci alla ABA League, una regione rinomata per coltivare alcuni dei migliori talenti del basket mondiale. Non vediamo l'ora di ospitare l'ABA League qui a Dubai alla Coca-Cola Arena, dove gli appassionati di basket potranno vivere un'esperienza unica. Estendo i miei più sentiti ringraziamenti al management e ai team dell'ABA League per la loro collaborazione e dedizione nel portare il campionato nella mia città natale. "

Maggiori informazioni su questo progetto saranno fornite durante la conferenza stampa ufficiale che si terrà martedì 28 maggio 2024 alle 15:00 presso il Crowne Plaza Hotel, Belgrado.

Questa sera "Vitamina Effe" su Nettuno Bologna Uno
Eurolega, il Panathinaikos è la prima finalista