Tanti movimenti altrove (Gianmarco Arletti, frettolosamente appaiato alla Fortitudo un anno fa, ha firmato con Udine. Candussi in bilico tra Torino e Trieste, tra gli altri) e Fortitudo ancora costretta al palo dalla necessità, prima, di chiudere le questioni burocratiche sulla cessione della società e, in secondo luogo, di rifinire l'organigramma e quindi le persone giuste con le specifiche funzioni operative. La Effe di oggi ha solo due giocatori sotto contratto, ovvero il lungo corso di Aradori e Fantinelli, mentre tutto il resto deve essere ancora definito mentre gli italiani validi - come ben descritto oggi dal Corriere di Bologna - si stanno tutti accasando altrove: ad esempio, l'ex Giovanni Pini è stato firmato di recente da Scafati, restando quindi in A1 dopo la marginale mezza stagione a Verona.

L'obiettivo attuale della società è quella di definire il prima possibile la posizione di Nicolò Basciano come GM, e iniziare quindi ad attivarsi per il mercato, in attesa di una stagione dove non verrà chiesta la promozione ma, prima di tutto, cancellare certe mollezze dell'anno ormai passato, a dimostrazione di come davvero il vento sia cambiato, prima fuori dal campo e, di riflesso, anche dentro.

(foto Giuseppe Di Salvo - Pallacanestro Trapani)

“Salotto Bianconero”: la nuova puntata su Facebook e Youtube
PLAYGROUND, COMUNICATO 11 LUGLIO 2023