La nuova Virtus, che ha il suo baricentro sotto canestro, gioca bene, diverte e raccoglie soddisfazioni. C’è voluto un po’ ma, pare che coach Vincent abbia trovato il bandolo della matassa per far rendere al meglio la compagine bianconera e questo bandolo era sotto canestro, dove le bolognesi sono ora più aggressive ed intimidatrici e favoriscono le penetrazioni delle guardie per facili canestri.

CRONACA

Primo quarto che vede scendere in campo per le Vunere il più classico dei quintetti Pasa, Dojkic, Zandalasini, Rupert ed Andrè Parte subito forte Sassari che confonde inizialmente le idee alle bolognesi che però non faticano particolarmente a riprendersi e a ridimensionare le avversarie, mettendo 10 punti di scarto alla fine del quarto, chiuso sul 25 - 15 Decisamente più abulico il secondo quarto bolognese, in cui Sassari si riavvicina, anche se pare che nessuno, tra le virtussine, sia particolarmente preoccupato del fatto che le isolane arrivino anche a quattro punti di distanza; si và al riposo sul 40 - 35 per Bologna Decisamente più cattivo ed incisivo il terzo quarto, in cui le ragazze di Vincent chiudono la partita grazie ad un parziale di 17 - 4 che chiude di fatto il match il terzo quarto si chiude sul 66 - 49 L’ultimo quarto continua ad essere acceso, anche se entrambe le squadre sembrano essere consapevoli che i giochi sono fatti, ci si continua a tenere più o meno alla stessa distanza, mantenendo alto l’agonismo, la partita si chiude sull’81 - 63 per la Virtus Una buona prova corale testimoniata da una serie di cifre: tutte le ragazze schierate sono scese in campo per almeno 7 minuti, 9 ragazze su 11 sono andate a punti, 4 in doppia cifra, 56 punti sono stati realizzati in area (ovvero quasi il 70%), una difesa aggressiva ha tenuto le sassaresi lontane dall’area pitturata Zandalasini sempre sugli scudi, Rupert e Pasa a supportarla, buona prova di Andrè a cui riescono più facili le cose difficili ma, col passare dei minuti,regola gli ingranaggi e si conferma quell'agile felino che colpisce quando meno te l’aspetti Non all’altezza l’arbitraggio, ha lasciato che le partita scendesse su un livello di atletismo pericoloso e questo non è mai bene

PROSSIMAMENTE

Domenica si va a Sesto San Giovanni, terra per cui sono transitate molte nostre eroine, Zandalasini per tutte, trasferta mai facile e prima squadra alle nostre spalle ed infine, mentre Schio e Venezia avranno recuperato i match infrasettimanali, il 20 sarà ospitata a Bologna Campobasso (bella squadra che ha sempre bisogno di punti per migliorare il suo piazzamento) Appuntamento alla Segafredo Arena alle 20.30 del 20 aprile.

TABELLINO

Virtus Segafredo Bologna vs Dinamo Banco di Sardegna Sassari: 81-63
(1Q 25-15, 2Q 40-35, 3Q 64-49)

Virtus Segafredo Bologna: Del Pero, Pasa 12, Peters 8, Cox 5, Rupert 11, Barberis 2, Dojkic 9, Andrè 12, Zandalasini 20, Orsili 2, Consolini.
Coach Pierre Vincent

Dinamo Banco di Sardegna Sassari: Raca 15, Carangelo 7, Toffolo, Crudo 3, Kaczmarczyk 13, Hollingshed 4, Joens 9, Spiga, Fara, Togliani 5.
Coach Antonello Restivo

Arbitri: Salustri Valerio – Grappasonno Fulvio – Forni Maria Giulia

Questa sera "Vitamina Effe" su Nettuno Bologna Uno
Gli highlights di Reyer Venezia - Virtus Segafredo