La Virtus cade in casa della capolista: due punti per la Rucker San Vendemiano

La Virtus Imola dura un quarto in casa della Rucker San Vendemiano, nella 3^ Giornata di Serie B Nazionale: i veneti vincono 76-64 e salgono a tre vittorie consecutive; cede a una squadra dimostratasi più incisiva, soprattutto dalla lunga distanza, quella giallonera, che rimane a quota 2 in classifica.

Coach Regazzi sceglie i play Balciunas e Barattini, con le ali Magagnoli e Chiappelli, mentre Ohenhen veste i panni del pivot.

Parte in quinta la Virtus Imola, capace immediatamente di piazzare un parziale di 7-0 dopo i primi due punti messi a segno dai padroni di casa, costringendo coach Carrea a chiamare un time-out a 7’26”. Riposo proficuo per i veneti, che accorciano su Aglio e compagni fino a pareggiare sul 15-15, con la tripla di Calbini a spingerli in avanti al termine del primo quarto.

Sulla falsa riga dei 10’ iniziali, San Vendemiano prova a scappare, mentre Masciarelli, salendo a 8 punti personali, abbrevia la distanza sul -2 (22-20). Un canestro che precede quelli di Balciunas e Ohenhen, ma tra i quali passano addirittura poco meno di quattro minuti: un tempo senza canestri che la Virtus paga cara con il termine della frazione. Al nuovo parziale di 7-0 giallonero viene messo un punto da parte di Gatti, che dà il là per un contro parziale di 9-2 al quale contribuisce pure uno scatenato Perin: 14 punti in 20’, grazie soprattutto a quattro triple su sei totali.

Non è confortante il rientro dagli spogliatoi, con i padroni di casa capaci di scappare sul +15 (48-33) e i gialloneri incapaci di rispondere: il secondo canestro, dalla lunga distanza di Morara, arriva 2’30” dopo. E i cinque falli della Rucker a 4’29”, ai quali si sommano le quattro infrazioni dell’indiavolato Perin, aiutano a singhiozzo: i tiri liberi sorridono (8/10), quelli da due punti meno (11/28), con le lunghezze di svantaggiano che arrivano anche a quota 18, mentre al suono della sirena tornano a 15.

Nell’ultimo quarto, i ruoli tra le due squadre non si invertono: Gluditis sale in cattedra, incorniciando i suoi 19 punti con due triple a stretto giro di posta. In attacco, la Virtus inizia a forzare i tiri dalla lunga distanza e fatica sotto canestro, situazione che la porta a -21 (71-50). Nel finale non bastano le 19 realizzazioni di Masciarelli, che si qualifica al primo posto degli atleti a referto di Regazzi.

Prossimo appuntamento domenica 15 ottobre, al PalaRuggi contro Logimatic Group Ozzano.

TABELLINO

Rukcer San Vendemiano-Virtus Neupharma Imola 76-64 (18-15; 41-30; 60-45)

Rucker San Vendemiano: Zacchigna, Chiumenti 5, Oxilia 8, Gluditis 19, Vettori, Di Emidio n.e., Perin 18, Dalla Cia 1, Gatti 11, Cacace 7, Calbini 7. Coach: Carrea

Virtus Neupharma Imola: Masciarelli 19, Aglio 3, Morara 5, Magagnoli 4, Morina 1, Chiappelli 4, Alberti 1, Barattini 6, Balciunas 8, Ohenhen 13. Coach: Regazzi

Arbitri: Secchieri di Venezia, Rizzi di Trissino (VI)
Note: 1Q 18-15; 2Q 23-15; 3Q 19-15; 4Q 16-19

 
“Salotto Bianconero”: la nuova puntata su Facebook e Youtube
OZZANO SCONFITTA A SAN SEVERO