(Foto Valentino Orsini - Fortitudo Pallacanestro 103)
(Foto Valentino Orsini - Fortitudo Pallacanestro 103)

Nicolò Basciano è stato sentito da Damiano Montanari per Stadio. Un estratto dell'intervista.

La Coppa Italia

Abbiamo il 25% come tutte le altre squadre qualificate alle finali. Pensiamo a quanto accaduto in Coppa Italia con Napoli. Nessuno avrebbe mai pensato che i partenopei avrebbero conquistato la finale e invece hanno pure vinto il trofeo. Siamo consapevoli di essere una outsider e che nessuno si aspettava da noi un campionato al vertice, ma lo abbiamo fatto, abbiamo ottenuto buoni risultati e stiamo esprimendo una buona pallacanestro. Non contando solo sui grandi nomi.

Squadra in calo?

No, è l'asticella del campionato che si sta alzando, così come la competitività. Ci sono squadre ambiziose e contro la Fortitudo tutte cercano sempre di superarsi. Dobbiamo fare i conti anche con i meriti degli avversari. Abbiamo dimostrato di essere una squadra sorprendente da tanti punti di vista, dall'energia espressa alla fisicità. Abbiamo le nostre carte da giocarci. Se il mercato porterà qualche giocatore interessante e di qualità, farà bene alla squadra, ma anche così come siamo potremo dire la nostra. Fino ad ora, il nostro è stato un percorso lineare, con un paio di scivoloni che ci potevano stare. Siamo in linea con le aspettative della società, con un gruppo nuovo, allenato da un coach esperto ma che doveva rientrare nel contesto della A2 dopo tanti anni. Questo bel mix ci permette di guardare al futuro con fiducia, anche se adesso non pensiamo ai playoff, ma solo alla semifinale con Trapani.

La promozione

Oggi non ci pensiamo. Siamo concentrati nella costruzione di un progetto vincente che prescinde dalle vittorie e dalle sconfitte. Questa società sta dimostrando di avere dei valori e dei tifosi con una passione fuori dal comune. Ci sono i presupposti per far bene. Qualsiasi risultato raggiungeremo quest'anno, sarà un buon traguardo ma anche una buona partenza per il futuro prossimo

Questa sera "Vitamina Effe" su Nettuno Bologna Uno
Gameday: per la Virtus oggi il big match con il Real