Dopo lo scivolone della scorsa settimana contro Lilla la Virtus torna in casa per affrontare un'altra capolista del girone B di Eurolega 

Le avversarie sono le ragazze di Mersin, vice campionesse europee, che nell'estate si sono rafforzate con l'innesto di Mabrey, proveniente da Schio, che i Bolognesi ricordano purtroppo come terribile cecchino nelle finali scudetto

in prima fila tutto lo staff dirigenziale della società: Zanetti, Baraldi, Ronci.


Virtus parte con Pasa, Peters, Dojkic, Zandalasini e Andrè

Servono più di tre minuti alle bianconere per segnare i primi punti e cinque per realizzare il primo tiro su azione; la partita è già finita e le turche danno la netta impressione di essere un grosso gatto che gioca con un topolino 

A più riprese le virtussine, specie quando stringono le maglie della difesa, accendono la speranza dei 1500 (non male per una partita infrasettimanale) sugli spalti, ma non riescono mai neppure ad impattare il punteggio

La difesa è l’unico appiglio utile perché ancora una volta le polveri del tiro da tre, tentato e ritentato, forse pure troppo, sono bagnate e non basta un 25% a spaventare la corazzata turca. Se a questo aggiungiamo che su undici giocatrici solo otto hanno visto il campo, di queste due hanno tentato un solo tiro, pur giocando circa un quarto d’ora ciascuna e che una ha incominciato a tirare solo nell’ultimo quarto, tra l’altro realizzando 9 punti, si capisce da dove nasce questa sconfitta

Zandalasini mai doma, Rupert sempre tangibile presenza, Pasa capisce tardi che può fare male in penetrazione, per il resto: Cox sempre con un rendimento altalenante, Peters meno solida del solito e Andrè invisibile in attacco, frenata dai falli troppo presto in difesa, Barberis sta trovando una specialità nell’essere il mastino difensivo della squadra. Discorso a parte per Dojkic che alterna lampi di classe a mosse incomprensibili anche alle compagne e che si infortuna con una di queste, franando sul centro turco e cadendo malamente, uscendo così dalla partita in maniera definitiva

Tre sconfitte nelle ultime tre partite ufficiali. Sabato prossimo alle 18 Sanga Milano, si cerca quel “brordino” che i 0 punti in classifica delle avversarie fanno prospettare e permetta a coach Vincent di trovare nuove protagoniste e far riposare le 7 giocatrici che fino a qui hanno tirato sempre la carretta

Zandalasini 22, Rupert 14, Cox 12, Pasa 9, Peters 8 

Oggi su Rete8 qsvs (canale 81 del dtt) "Basket Land", alle ore 22.45
Virtus, domani la prima in Fiera contro l'Efes