Caldo un po' meno caldo di qualche settimana prima, campi di racchettoni colmi di imolesi convinti di essere Alcaraz, San Lorenzo in avvicinamento e spiaggia che sotto il suo comando sembrava quasi normale: Waimer entrava nel mese di agosto sapendo di avere fatto e incassato abbastanza, ma con ancora tanto da fare e incassare. Due ss che divennero due zeta, ad un certo punto, e lo portarono a lamentarsi con uno dei due tifosi.

Waimer - Senti, potresti dire al tuo nuovo amico che la pianti di stare nel campetto da basket a tirare liberi? Una palla mi ha rovesciato la macchina dei sorbetti, una è finita nella caraffa del thè alle pesca e l'ultima ha colpito un bambino sul saltabile. Facciamo che la smette?

Bavvy - Bagnino, non ti crucciare: è il loro nuovo americano, che proprio nei tiri liberi ha il suo punto forte. Ringrazia che non ti abbia ancora buttato giù il bar a furia di pietre. D'altronde si chiama Freeman, mica Freethrow, no?

Piccy - Se dovessimo valutare i lunghi dalle loro percentuali ai liberi, Shaquille sarebbe finito alla UISP, e invece..

Bavvy - Sì ma voi non avete firmato Shaq, eh...

Piccy - Vediamo cosa saprà fare, ma sono contento - ahia, Deshawn, puoi stare attento? Almeno mira lui che è bavoso - perchè sono nomi interessanti. E io tutto sommato sono contento di quello che stiamo facendo. Non come voi che state brontolando perchè mezza squadra se ne è andata e il Dottorzanetti si è impelagato su Lundberg e non fa niente altro.

Bavvy - Non siamo leoni da tastiera, come dice quello là. Ci poniamo solo il dubbio di cosa vogliamo essere, punto. Ma strano che tu sposi certe teorie... E poi, dai, possiamo avere una qualche perplessità senza essere per forza contestatori o altro. Sei tu quello che, invece, ogni anno inizia con grandi gioie ed emozioni perchè ti incartano il pacchetto come vuoi, poi arrivi a marzo che protesti eccetera. Sono anni che vi prendono per i fondelli, che fanno squadre farlocche, e tu mai una lamentela che sia una. E vieni a guardare me se mi chiedo, legittimamente, chi prenderà il posto di chi se ne è andato?

Piccy - Io spero solo che sia finita l'epoca degli interessi altrui e delle squadre costruite per far piacere ad altri, anche se non tutto è cambiato, sul campo. Ma almeno la dirigenza, dai, è gente nuova. Speriamo. Poi se torneremo su chissà, ma intanto ci siamo.

Bavvy - E intanto tiferai Ettore Messina. Come cambiano, le cose.

Piccy - E intanto odi Ettore Messina. Come cambiano, le cose.

Cose che cambiavano ed altre che non cambiavano mai. La cosa in comune, pensava Waimer mentre aggiustava i guai commessi da quel tizio che si allenava ai tiri liberi, era che i bancomat dei suoi clienti dovevano essere sempre pronti alla strisciata, altroche. L'unica ragione per fargli sopportare quel continuo baccaiare. Come la madre di Maikol, che era stato colpito da una pallonata proveniente dal campo di basket. Waimer la guardò, le tirò un rutto che spinse la palla a canestro (sorprendendo un osservatore esterno, che gli propose un contratto anche solo per una B), e tornò al suo prato. Dura, la vita.

“Salotto Bianconero”: la nuova puntata su Facebook e Youtube
PRESUNTA TENTATA CORRUZIONE, EUROLEAGUE APRE UN'INDAGINE INTERNA