Dopo tre sconfitte in fila, la Virtus aveva voglia di reagire, e ieri sera si è visto. La partita con Brindisi è diventata subito una cavalcata trionfale, e per i bianconeri non c’è stato alcun problema. Oltre 100 punti segnati e 31 assist, incide di una circolazione di palla che è tornata a essere ottima. L'avversario è apparso poca cosa, ma all'andata comunque i bianconeri avevano perso, e Brindisi aveva appena battuto Brescia, per cui la partita non era da sottovalutare e non lo è stata. 

E - cosa ancora più importante - coach Banchi ha potuto distribuire i minutaggi, permettendo a parecchi giocatori di rifiatare. Chi ha giocato tanto ha risposto presente, da Polonara (15) rimbalzi, ad Abass, a Pajola, a Mascolo in doppia cifra. Anche Jordan Mickey - secondo Banchi ancora molto lontano dalla condizione ideale - ha comunque fatto vedere buone cose. E queste sono tutte ottime notizie, in vista del recupero delle energie della squadra e delle prossime partite.

Shengelia

Shengelia si ferma

L’unica brutta notizia di serata è l’annuncio dello stop di Tornike Shengelia, che è stato fermato per curare una lombalgia con la quale convive da tempo, e ne avrà almeno per 10 giorni. Il lungo georgiano salterà di sicuro la sfida di giovedì contro l’ASVEL e quella di domenica a Varese, e poi si vedrà per la trasferta di Istanbul contro il Fenerbahce.

Giovedì l’ASVEL

Ora si può tirare il fiato, anche se solo relativamente. Giovedì la Virtus torna in campo, ma questa settimana l’Eurolega prevede un solo impegno e la partita - sulla carta - è abbordabile. Di sicuro conterà recuperare le energie e acciaccati vari - Cordinier ieri nel secondo tempo è stato tenuto a riposo precauzionale - per arrivarci nelle migliori condizioni possibile. 

Oggi "Black And White" alle 19 su Nettuno Bologna Uno
Le parole di Pajola e Polonara dopo la vittoria con Brindisi