Serie B – 2^ giornata ritorno

VIRTUS IMOLA-FAENZA

Domenica 29 gennaio 2023, ore 18,00

PalaRuggi di Imola

 

E’ un momento particolare per la Virtus Imola che, per la prima volta in stagione, si trova nella situazione di dover riemergere dopo due sconfitte consecutive. Tra l’altro dopo due ko che hanno lasciato un senso di amaro in bocca per aver sciupato 4 punti ampiamente alla portata dei gialloneri.

Il direttore sportivo Carlo Marchi è certamente la persona giusta per analizzare tale momento, in vista, tra l’altro, del tanto sentito derby contro Faenza.

 

Carlo Marchi, prima di tutto, un commento sul girone di andata della Virtus Imola?

“Per quanto riguarda il girone di andata della Virtus Imola, come ho già detto altre volte, posso solo che esserne soddisfatto. Molto soddisfatto, anzi, perché nessuno si poteva aspettare una cosa del genere. Se avessimo i 2 punti cancellati dopo il ritiro di Firenze, ora saremmo quarti in classifica, come è giusto che fosse. Purtroppo, però, questa situazione ci ha penalizzato parecchio, ma, in ogni caso, sono veramente molto contento”.

 

La doppia sconfitta esterna a Piacenza e Jesi ti fanno preoccupare?

“Della doppia sconfitta, purtroppo, dobbiamo prenderne atto, senza fare drammi eccessivi: sono capitate ed è chiaro che cosiccome non ci dovevamo “gasare” prima quando stavamo andando “stra-bene”, ora non ci dobbiamo abbattere troppo. Delle due sconfitte, onestamente, abbiamo meritato quella di Piacenza perchè non siamo entrati in campo con la testa giusta e le gambe non ci hanno aiutato nei momenti decisivi e un po’ in tutta la partita; mentre a Jesi avremmo sicuramente meritato di vincere, se non fosse stato per qualche calo di tensione che durante la partita ci hanno penalizzato. Però ho visto dei grossi progressi rispetto alla partita precedente, almeno a livello mentale. Dobbiamo aumentare questo aspetto, sicuramente, in vista del derby di domenica”.

 

Quali sono gli aspetti sui quali la squadra deve lavorare in questo periodo?

“Noi dello staff tecnico dobbiamo riuscire a mantenere concentrati i ragazzi, sia in allenamento che in partita, evitando di far pesare eccessivamente al gruppo le due partite perse recentemente. La squadra deve continuare a lavorare bene in palestra, durante tutta la settimana, restando uniti. Vogliamo tutti continuare a far bene e a stupire ancora in questo campionato”.

 

Domenica al PalaRuggi arriverà il Faenza: servirà bissare il successo e la prestazione del PalaCattani?

“Faenza sulla carta è certamente favorita, perché è una squadra e una società che punta nettamente a fare il salto di categoria. Però erano favoriti anche all’andata e abbiamo vinto noi. Penso che sia un derby sentito da ambo le parti, anche per il nostro coach Regazzi che ha fatto bene in tanti anni a Faenza, ma sono altresì convinto che noi lo affronteremo nella maniera giusta, concentrati, senza paura. Dovremo entrare in campo con il rispetto che si deve nei confronti di uno squadrone, ma senza mollare di un centimetro e senza lasciare nulla di intentato. Se ripeteremo la nostra prestazione dell’andata, giocando spavaldi, concreti e con la voglia di vincere, potremo vincere questo derby. E battere Faenza anche al ritorno, per noi significherebbe fare l’ennesimo salto di qualità della nostra stagione. E confido nell’apporto dei nostri tifosi, perchè giocare davanti ad un PalaRuggi pieno sarà sicuramente fantastico”.

 

 

“Salotto Bianconero”: la nuova puntata su Facebook e Youtube
L'INTERVISTA DI MARCO BELINELLI A "STASERA C'E' CATTELAN"