UMANA REYER VENEZIA – VIRTUS SEGAFREDO BOLOGNA 78-73 (16-29, 38-49; 59-59) 

A scherzare col fuoco, a volte ci si brucia. Una partita con andamento simile a gara uno e due, ma stavolta la Virtus l’ha persa. Condotta per tutto il primo tempo, arrivata a +15 nei primi minuti del terzo quarto, poi il terzo blackout in tre partite e la rimonta veneziana. Ben 17 palle perse e anche tanti liberi sbagliati, giusto per aumentare il rammarico: poi nell’ultimo quarto punto a punto ha vinto con merito Venezia, che ha trovato in Parks e Simms (36 punti in due) due rebus insolubili per la difesa bianconera.

Cronaca

La Virtus parte bene, 7-0 con impatto di Zizic. Il centro croato è in grande spolvero (13 nel quarto), e guida il primo break dei bianconeri: 15-6 prima, 22-11 poi. Venezia va in rottura prolungata, la Segafredo domina il primo quarto e chiude avanti 16-29.

Nel secondo quarto la Reyer fa subito il massimo sforzo per rientrare, ma la Virtus c’è, e trova punti da Shengelia, Polonara, Dobric: 38-49 a metà.

Dopo la pausa la Segafredo arriva facilmente al +15, e solo qualche centesimo di secondo nega ad Hackett la tripla del +18. Poi, come sempre accaduto in questa serie, si spegne la luce. Venezia si accende, in casa bianconera fioccano le palle perse, e arriva un pesante 0-13, con anche 3 liberi su quattro sbagliati dalle Vu Nere. Parks e Simms sono due rebus difficili da risolvere, e Mickey continua a sbagliare tiri liberi. E così al 30’ il punteggio è in perfetta parità: 59-59.

Ultimo quarto: Venezia mette la testa avanti per la prima volta in partita. Belinelli risponde con una gran tripla. E così si va in equilibrio, fino alla fine. Cordinier mette il canestro del sorpasso (71-72), Shengelia fa passi sulla possibilità di allungo, ma prima Pajola poi Cordinier impediscono il canestro avversario. E così Cordinier serve Zizic sotto, che subisce fallo: 1/2 e 71-73. Brutta difesa di Hackett su Heidegger, che fa canestro e fallo a 1’18. Lui il libero lo mette, e fa 74-73. Penetra Hackett, errore e palla persa. Palla sotto per Parks e 76-73. Tripla di Belinelli, ferro, rimbalzo e tripla Mickey, ferro. Fallo su Hackett, non si tira, ancora Belinelli che pesta la linea. E allora è finita, vince Venezia con pieno merito per 78-73.

Tabellino

UMANA REYER VENEZIA – VIRTUS SEGAFREDO BOLOGNA 78-73 (16-29, 38-49; 59-59) 

VENEZIA: Spissu 0; Tessitori 8; Heidegger 14; Casarin 7; De Nicolao 2; O’Connell NE; Janelidze NE; Parks 19; Brooks NE; Simms 17; Wiltjer 1; Tucker 10; All. Spahija 

BOLOGNA: Cordinier 12; Belinelli 7; Pajola 1; Dobric 4; Mascolo NE; Shengelia 17; Hackett 0; Mickey 2; Polonara 8; Zizic 16; Dunston 4; Abass 2. All. Banchi

Questa sera "Vitamina Effe" su Nettuno Bologna Uno
Halftime: Reyer Venezia - Virtus Segafredo 38-49