VIRTUS SEGAFREDO BOLOGNA – HAPPY CASA BRINDISI 103-76 (35-19, 58-36; 78-53) 

La Virtus torna a sorridere dopo il primo momento difficile della stagione composto da tre sconfitte consecutive. A differenza della gara di andata, dove Brindisi aveva sorpreso la Segafredo, stavolta la pratica pugliese viene sbrigata in fretta. La gara dura i primi 5 minuti, poi Belinelli si scatena da oltre l’arco permettendo alla Segafredo di scappare via. La difesa bianconera neutralizza il capocannoniere dello scorso campionato Bartley e la gara è già in ghiaccio nel secondo quarto quando Bologna tocca le trenta lunghezze di vantaggio. La Virtus ritrova la Segafredo Arena e ritrova la vittoria. 
 

La Cronaca

Con Shengelia fermo ai box, Mickey si guadagna un posto in quintetto. E’ il lungo texano a segnare il primo canestro bianconero del Monday Night. Brindisi parte bene, poi si scatena il capitano Belinelli che realizza 4 triple, su 5 tentativi, nel primo quarto. La Segafredo trova inizialmente punti solo da oltre l’arco e i primi sei canestri provengono lontano dal pitturato. L’attacco è prolifero, mentre dietro si soffre la mobilità di Bayehe che all’andata è stato MVP. Iniziano le girandole dei cambi e la partita ha il primo strappo. La Happy Casa si blocca, con il bomber Bartley che non punge, mentre la Virtus non abbassa l’intensità attraverso i suoi uomini in uscita dalla panchina. 35 – 19 dopo 10 minuti di gioco.
 

La seconda frazione di gioco inizia con un parziale di 10 – 2 per i padroni di casa e la Virtus scappa via (45 – 19). Lundberg prende l’eredità di Belinelli ed è la principale bocca da fuoco della second unit bianconera che scava il solco. Un contropiede di Cordinier vale il +30 (51 – 21) e Banchi getta nella mischia anche Mascolo. La Segafredo alza il piede sull’acceleratore e Banchi chiama time out perché non vuole cali di concentrazione di fronte a Morris che prova a tenere accesa la fiammella della speranza di Brindisi. 58 – 36 all’intervallo.

Belinelli

 

Pajola stasera si diverte non solo in difesa, ma anche in attacco. Nel secondo tempo i bianconeri cercano con insistenza Zizic per far integrare il centro croato il più velocemente possibile. Gli americani di Brindisi, invece, provano a sistemarsi un po’ le statistiche, in particolare Bartley, con pessimi risultati. La Segafredo ritocca il massimo vantaggio a +34 (98 – 64), dopo un libero realizzato da un ispirato Mascolo, con Brindisi che aspetta solo il fischio finale per tornare negli spogliatoi. Finisce 103 – 76

Tabellino

VIRTUS SEGAFREDO BOLOGNA – HAPPY CASA BRINDISI 103-76 (35-19, 58-36; 78-53) 

BOLOGNA: Cordinier 7; Lundberg 16; Belinelli 16; Pajola 12; Mascolo 11; Hackett 6; Menalo 0; Mickey 9; Polonara 7; Zizic 9; Dunston 4; Abass 6. All. Banchi

BRINDISI: Morris 15; Jackson 4; Malaventura NE; Laquintana 0; Sneed 18; Laszewski 3; Riisma 0; Seck NE; Lombardi 1; Bartley 21; Johnson 6; Bayehe 8. All. Sakota

Questa sera "Vitamina Effe" su Nettuno Bologna Uno
Olimpia Castello vince contro Social Osa Milano: 89-81