La Virtus Bologna si appresta a iniziare una nuova stagione con grandi aspettative e una chiara necessità di miglioramento dopo un'annata passata caratterizzata da alti e bassi

La scorsa stagione è iniziata in maniera positiva con la vittoria della Supercoppa contro Brescia, ma ha visto anche una prematura e inaspettata eliminazione ai quarti di finale della Coppa Italia per mano di Reggio Emilia.

In Eurolega, la Virtus ha mantenuto un buon ritmo per tre quarti di stagione, ma è crollata sul finale, non riuscendo a raggiungere i playoff. Le V nere si sono classificate decime, e hanno dovuto giocare il Play-In contro Efes e Baskonia, perdendo poi contro quest’ultima 89 a 77. Per la prossima stagione l’obiettivo sarà almeno raggiungere i play off, nonostante i book non inseriscano la Virtus nel bouquet delle favorite.

Per Bet365 un successo delle V nere vale addirittura 41 volte la posta, segnale che Bologna dovrà fare parecchio lavoro per provare almeno a ridurre il gap con le big d’Europa. Diverso il discorso riguardo al campionato, anche se Milano sta diventando una maledizione: nella stagione appena terminata, Bologna ha perso la finale scudetto per il terzo anno consecutivo proprio contro Milano, dopo una campagna playoff tutt’altro che convincente, vittoria 3-2 contro Tortona e 3-1 contro Venezia. Tuttavia, per chi volesse dare fiducia alla squadra emiliana, Bet365 propone un bonus di benvenuto con cui provare la giocata sulla Virtus campione. Su Sportytrader, l’analisi del bonus Bet365 nei dettagli.

Per la stagione 2024-2025, come si diceva, la Virtus Bologna si prepara a partecipare per il terzo anno consecutivo all'Eurolega. Questa competizione richiede una rosa competitiva in grado di affrontare le tre competizioni principali: il campionato italiano, la Coppa Italia e quindi l'Eurolega. La dirigenza ha deciso di riconfermare Luca Banchi, subentrato a Sergio Scariolo nella scorsa stagione. Banchi avrà il compito di colmare il gap con Milano e riportare la Virtus ai vertici.

Malgrado una stagione in parte deludente, si riparte da alcune certezze. Il capitano Marco Belinelli, alla sua quinta stagione con la maglia bianconera, ha recentemente rinnovato il contratto e ha vinto il titolo di MVP del campionato italiano, rappresentando un punto fermo per la squadra. Inoltre, la dirigenza è al lavoro per il rinnovo di Tornike Shengelia, un altro elemento fondamentale del roster.

Tra le partenze di rilievo, spicca quella di Lundberg. Dopo l'esonero di Scariolo e l'arrivo di Banchi a settembre, Lundberg è diventato un giocatore centrale nel progetto bolognese, decisivo in diverse occasioni in Eurolega. Tuttavia, è ora destinato a lasciare Bologna. Anche Bryant Dunston e Jordan Mickey non faranno più parte della squadra, aprendo spazio per nuovi innesti nel roster.

Per colmare le lacune e rafforzare la squadra, la Virtus Bologna sta esplorando il mercato. Tra i nomi più interessanti, c'è quello di Jordan Loyd, in uscita dal Monaco. Lo statunitense è un giocatore che potrebbe portare qualità ed esperienza alla squadra. Un'altra opzione possibile è Luca Vildoza, attualmente separato in casa al Panathinaikos. Vildoza era già stato vicino all'Olimpia Milano la scorsa stagione e rappresenta un'opportunità concreta per la Virtus. Tuttavia, l'opzione più complicata, ma anche molto intrigante, è quella di Chris Jones, in partenza dal Valencia. L'ingaggio elevato di Jones rappresenta un ostacolo, ma il suo talento potrebbe fare la differenza per la Virtus.

La Virtus Bologna riparte con l'obiettivo di migliorare rispetto alla scorsa stagione e di tornare a competere ai massimi livelli in tutte le competizioni. Con un nuovo allenatore alla guida, alcune conferme cruciali e possibili innesti di qualità, la squadra bianconera è determinata a colmare il gap con Milano e a fare un percorso significativo in Eurolega. La dirigenza sta lavorando intensamente per costruire una rosa competitiva e dare ai tifosi bolognesi nuove soddisfazioni nella stagione 2024-2025.

 

Oggi "Euromario" su Radio Basket Italia
Incontro con la LNP, una nota della FIP