Marco Belinelli ha parlato al sito dell'Eurolega

"L'età è solo un numero, per me, io cerco solo di andare in campo, per qualsiasi allenamento o partita, per fare il massimo e aiutare la squadra a vincere. E sicuramente prendere cura del mio corpo è la ragione per cui sto ancora giocando. Cerco di mangiare nel modo migliore, vado a dormire presto, sto con la mia famiglia, questa è la ragione.
Lavorare in estate è faticoso, cerco di stare in forma ma anche di stare con la mia famiglia.
Tutti mi conoscono come tiratore, ma come ho detto spesso non voglio essere solo quello, voglio cercare di aiutare la squadra creando, facendo buone difese, quello che serve per vincere.
Quest'anno abbiamo giocatori che stanno facendo meglio dell'anno scorso, hanno più fiducia, e fare canestri importanti aiuta. Spero che continui in questo modo, abbiamo un bel gruppo che vuole sacrificarsi per il coach e per la società. Giochiamo insieme, muoviamo la palla, sappiamo di poter essere utili per la squadra: è qualcosa di imprtante durante la stagione, perchè ci possono essere partite con sconfitte pesanti, giocando male e non fcacendo canestro, ma è quello il momento in cui bisogna lavorare ancora più duramente.
Shengelia è un grande, uno di quelli che sta giocando meglio dell'anno scorso, e si vede cosa la fiducia possa fare. E' un leader, ed è qualcosa che da lui mi aspetto: sa fare di tutto, segnare da tutte le posizioni, tenere la palla in mano, e spero resti con noi a lungo."

Questa sera "Vitamina Effe" su Nettuno Bologna Uno
Bologna Basket 2016, domani contro San Bonifacio