Con una sontuosa gara 5 giocata davanti al proprio pubblico la Virtus si è presa la semifinale, spazzando via i dubbi e le ansie che erano nate dopo le due serate opache in trasferta. Messa con le spalle al muro la squadra ha risposto ancora una volta presente, caricata anche dalle parole di patron Massimo Zanetti, che si era presentato all'allenamento di martedì mattina. Ovviamente ha fatto la differenza anche la crescita della condizione della squadra, in particolare di Shengelia e Belinelli che smaltita l'influenza sono stati determinanti.

Da domani iniziano le semifinali, contro Venezia, che ha battuto Reggio Emilia in un altro quarto di finale tiratissimo, concluso solo a gara 5. Mancherà ancora Iffe Lundberg, di sicuro per le due partite di Bologna: c'è qualche speranza di recuperare il danese per gara 3. La Reyer è una squadra talentuosa e imprevedibile capace di grandi imprese e di enormi passaggi a vuoto. Il leader è Rayjon Tucker, talentuoso esterno accostato ai bianconeri per la prossima stagione. 
Venezia è anche una delle due sole squadre che hanno vinto alla Segafredo Arena, in campionato. Per vincere la serie, e qualificarsi alla finale, ci sarà bisogno della miglior versione della Segafredo, riducendo al minimo i momenti di blackout che nelle due partite di Casale Monferrato sono stati letali.

Si inizia domani alle 20.45, diretta DAZN – Eurosport 1 - DMAX oltre a Nettuno Bologna Uno.

Questa sera "Vitamina Effe" su Nettuno Bologna Uno
Scommesse sul basket dei Dallas Mavericks