Bologna, 25 luglio –

 

Dentro la corrida del mercato la Virtus strappa un nuovo pezzo per la propria area colorata. E’ Devontae Cacok, ventiseienne di Chicago con passaporto giamaicano, inedito per il nostro campionato e con solo una parentesi europea alle spalle nella passata stagione al CSKA Mosca dopo aver più che impressionato in G-League.

Un lungo moderno, amante del pick & roll, i suoi 203 cm più fisici che verticali hanno nel rimbalzo offensivo il terreno preferito di caccia fin dall’uscita nel 2019 dal college di UNC Wilmington, che gli permise di assaggiare addirittura la gloria del titolo NBA a Los Angeles nel 2020. Una parentesi di 21 gare con i Lakers tra il 2019 e il 2021, 15 con gli Spurs nel 2021-22, decisiva nel miglioramento del suo gioco all’interno dell’area colorata, soprattutto nella zona centrale dell’attacco, accoppiandosi in maniera quasi ideale con compagni di reparto in grado di colpire dalla lunga distanza.
Gli anni in G-League, quelli utili invece nel migliorare l’aiuto difensivo sul perimetro, lo hanno definitivamente formato a tutto tondo. Oltre all’anello gialloviola, Cacok è stato nominato giocatore difensivo dell’anno della CAA Conference nel 2017, ha guadagnato onori di prima squadra all-conference sia nel 2018 che nel 2019 ed è stato il miglior rimbalzista NCAA del 2018. Cacok, dopo un’estate passata in palestra, arriva a Bologna per portare energia nei pressi del ferro e duttilità in entrambi i lati del campo, sfruttando il baricentro basso e la velocità di piedi, una caratteristica che potrebbe creargli un vantaggio rispetto ai par ruolo sia in attacco che in difesa.

(Photo CSKA)

“Salotto Bianconero”: la nuova puntata su Facebook e Youtube
SERGIO SCARIOLO ELETTO MIGLIOR ALLENATORE DELLA NAZIONALE NELLA STORIA DEL BASKET SPAGNOLO