(Foto Mauro Donati)
(Foto Mauro Donati)

Le parole di Alibegovic a margine della presentazione di Cagnardi.

“Nessuno può alzare la posta. All'inizio ci saranno 19 squadre incazzate e una felice. Noi dobbiamo solo cercare di fare una maratona senza proclami, anche perchè non sempre chi ne fa arriva fino in fondo. Ogni partita va approcciata per vincere, e se ci sarà l'atteggiamento giusto arriveremo lontano. Niente proclami, sappiamo che sul mercato siamo un po' in ritardo. Poi tutti noi stravediamo per Freeman, ma si deve essere intelligenti e logici e capire quale sarà la squadra: non trovassimo uno che tira come Ogden rischia di pestarsi i piedi. Io voglio solo che nessun giocatore esca mai dal campo con la testa bassa. Se si perde siamo tutti tristi, ma bisogna giocarsela fino alla fine”

Lo scorso anno c'è stata la difficoltà di trovare un cambio in regia. “Parleremo della transazione con Giuri e Giordano quando troveremo una alternativa. Scorso anno abbiamo preso Giuri come chiesto, forse avrei dato una opzione a Giordano”

La voce Mian? “Come con tutti. Sul tavolo di Basciano ci sono almeno 20 proposte”

Farete un roster lungo come Trapani? “Servirà squadra lunga e maggiori giocatori di rotazione. Lo scorso anno ce ne erano solo 7, ora ne serviranno 8-9”

Campagna abbonamenti? “Tra una settimana ne parleremo. Dobbiamo studiarla bene, senza perdere nessuno”

Oggi "Euromario" su Radio Basket Italia
Cagnardi, "Una grande emozione, non vedo l'ora di iniziare"