VIRTUS SEGAFREDO BOLOGNA – REAL MADRID 74-89 (15-23, 31-44; 52-61)

A testa alta, ma sconfitta. La Virtus – con la pesantissima assenza di Hackett – ha giocato a viso aperto con il Real Madrid, ed è riuscita a riaprire la partita nell’ultimo quarto dopo essere finita a -16, e dopo aver iniziato con 1/12 da tre (4/19 alla fine), grazie a un quintetto piccolo con Mickey e Polonara sotto canestro che è stato parecchio efficace. I campioni in carica – nonostante le tre assenze – sono però tornati a giocare da campioni, prima punendo ogni errore bianconero (con anche parecchi canestri sulla sirena dei 24”) e nell’unico momento di vera difficoltà rispondendo con le giocate di Campazzo e Poirer e controllando nel finale senza troppi problemi. Arriva quindi un’altra sconfitta per i bianconeri, che la prossima settimana dovranno assolutamente cercare punti nella doppia trasferta di Kaunas e Belgrado, per non rischiare di perdere troppo terreno in classifica. 

La cronaca

La Virtus inizia con discreti problemi offensivi, e dopo il 2-0 iniziale di Zizic incassa un 9-0, con Yabusele che fa la voce grossa contro Shengelia. Lo “specialista” Abalde lavora su Belinelli, e segna anche la tripla del +10 per i suoi, 6-16. Con l’ingresso di Dunston le cose cambiano, e l’intesa tra il lungo ex Varese e Belinelli sblocca l’attacco bianconero. Una tripla di Deck sulla sirena fissa il risultato sul 15-23 al primo stop. 

Il Real arriva anche al +13 (19-32), poi la Virtus prova ad alzare l’aggressività con Pajola e Cordinier, che ha anche qualche storia tesa con Campazzo. Non si va però oltre il -7, e nel finale di tempo le triple di Musa e Llull fissano il punteggio sul 31-44.

Dopo la pausa la Segafredo affonda a -16, nonostante alcuni inusuali airball di Campazzo. Belinelli prova a suonare la carica con un paio di canestri da vicino, perché da tre continua la siccità di tutta la squadra. Dopo un iniziale 1/12 Lundberg trova un “gol” dall’arco, su assist di Belinelli. La Virtus c’è, e con una gran penetrazione di Cordinier sulla sirena chiude il terzo quarto a -9, 52-61.

Ultimo quarto: le Vu Nere fanno il massimo sforzo per rientrare con il quintetto piccolo – con Mickey e Polonara sotto, e una doppia tripla Mickey-Dobric firma il -7, e Mickey completa il parziale di 8-0 per il 64-69. Il Real risponde dalla lunetta, e dopo una sanguinosa palla persa di Lundberg Campazzo ristabilisce le distanze: prima un paio di penetrazioni, poi gli assist a Poirier. Il finale è tutto del Real, anche perché Cordinier finisce fuori anzitempo per la somma di tecnico e antisportivo. Finisce 74-89.

Tabellino

VIRTUS SEGAFREDO BOLOGNA – REAL MADRID 74-89 (15-23, 31-44; 52-61) 

BOLOGNA: Cordinier 12; Lundberg 11; Belinelli 9; Pajola 4; Dobric 5; Lomazs 0; Shengelia 10; Mickey 11; Polonara 0 ; Zizic 8; Dunston 4; Abass 0. All. Banchi

MADRID: Abalde 7; Campazzo 10; Gonzalez NE; Hezonja 10; Alocen 2; Deck 7; Poirier 14; Tavares 6; Llull 8; Yabusele 15; Ndiaye NE; Musa 10. All. Mateo

Oggi "Virtussini siamo noi" su Radio Basket Italia
Halftime: Virtus Segafredo - Real Madrid 31-44