Tabellino

Parziali Sansebasket-B2016: 23-21; 39-37; 52-52.

Sansebasket Cremona: Resmini ne, Belloni 4, Galdiolo 10, Bona 10, Boschiroli ne, Vecchiola 23, Galli 10, Piarchak 4, Cottarelli ne, Vacchelli 14, Speronello (cap.). All. Coccoli.

Bologna Basket 2016: Tinsley 3, Reinaudi 9, Fontecchio (cap.) 2, Bianchini ne, Cinti, Graziani 15, Ranieri 9, Guerri 3, Lusvarghi 6, Rubinetti 11, Azzano 8. All.: Lunghini.


 

Resiste per 36 minuti il Bologna Basket 2016 impegnato sul campo del Sansebasket Cremona nella 7a giornata del girone di ritorno del Campionato di Serie B Interregionale. Ma gli ultimi 240 secondi risultano fatali alla squadra di coach Lunghini, che arriva alla stretta finale corta di fiato e deve cedere il match ai lombardi.

Si sono notati sicuramente dei progressi da parte dei rossoblu rispetto all'ultimo match a Cervia, anche perché il Sansebasket si è confermato team concreto e di talento, come attesta la posizione alta in classifica. I felsinei si sono certamente impegnati e hanno seguito il piano partita, ma sono risultati asfittici in attacco ed è specialmente mancato quel guizzo finale, quella lucidità di testa e di corpo nelle fasi cruciali della partita che avrebbe permesso un esito favorevole.

I dati che penalizzano gli ospiti sono soprattutto il tiro da 3 al 23% (6/26), le 11 palle perse (contro 7) e i 20 falli fischiati (contro i 13 dei cremonesi), sintomo quest'ultimo di una certa incertezza difensiva. Le restanti statistiche sono tuttavia più o meno pari e per questo il parziale finale di -9 risulta forse troppo severo per quello che si è visto in campo.


 

Tra i singoli, bene Lorenzo Guerri che tiene a freno il pericoloso Marco Bona e gestisce con ordine il gioco in attacco. Primo tempo di grande spessore da parte di Andrea Graziani (15 punti, con 6/11 da 2), penalizzato poi dai falli e un po' calato alla distanza. Meritevole anche il lavoro dei lunghi, Tommaso Ranieri (9 punti, con 4/5 al tiro) e Riccardo Azzano (8 punti, con 4/4), Non giudicabile invece Luca Fontecchio, ancora alle prese con qualche problema fisico e con minuti contingentati. Gli altri un po' al di sotto delle loro possibilità.

In sintesi, una sconfitta amara, ma onorevole su un campo ostico contro una squadra ben attrezzata e capace di trovare tante varianti di gioco.


 

La cronaca

Primo quarto molto combattuto. Le due squadre si scambiano canestro su canestro e i bolognesi reggono bene l'impatto coi padroni di casa, trainati da Graziani (11 punti) e Lusvarghi (6). Il match non si sblocca nemmeno nella seconda frazione, con piccoli allunghi da una parte e dall'altra – per il BB2016 propiziati soprattutto da Ranieri – che però non rompono la parità. Dopo l'intervallo i felsinei provano a dare un'accelerata prima con tre triple di Guerri, Rubinetti e Reinaudi, poi con due canestri da sotto di Azzano, e si portano così avanti di 5 lunghezze. Ma i cremonesi non mollano e rientrano senza troppi patemi, concludendo il periodo in perfetta parità con i rossoblu. Tutto si decide con la quarta frazione che comincia bene per il BB2016, con 5 punti consecutivi di Rubinetti. Poi però una palla persa e un tiro pesante forzato - e sbagliato - di Tinsley permettono due contropiedi avversari che riportano l'incontro in pari. La parità va tuttavia ancora avanti fino a 4 minuti dal termine quando il BB016, in chiaro debito di ossigeno, cala di intensità e subisce un parziale di 13-4 da parte dei lombardi che chiude definitivamente il match.


 

Non c'è tempo per rimuginare sulla sconfitta perché già mercoledì 24 gennaio, alle 20.30, al Palasavena di San Lazzaro (via Caselle, 26) i rossoblu dovranno recuperare la 6a di ritorno con l'Olimpia Castello. Un derby che si preannuncia infuocato e che costituisce un “pivotal match” per il campionato del BB2016. 


 

Il nostro motto è noto: adversa non timeo (non ho paura delle avversità). Quindi tutti al Palasavena mercoledì per sostenere i nostri ragazzi!

Questa sera "Vitamina Effe" su Nettuno Bologna Uno
Sella Cento - Fortitudo Flats Service Bologna, la cronaca