Tabellino

Parziali BB2016-Sangiorgese: 16-11; 30-35; 46-50.

Bologna Basket 2016: Tinsley 6, Reinaudi 7, Oyeh ne, Fontecchio (cap.) 16, Bianchini ne, Cinti 9, Graziani 4, Ranieri 8, Guerri, Rubinetti 18, Azzano 5. All. Lunghini.

Sangiorgese Basket: Testa 14, Costa 9, Venier, Braccagni 13, Bianchi 7, Carnovali 4, Esposito ne, Gozo 5, Merighi 1, Maestroni ne, Toso 14, Dell'Acqua ne. All. Di Gregorio.

 

Con un irresistibile rush finale il Bologna Basket 2016 compie l'impresa e batte la capolista Sangiorgese Basket, acchiappando il primo posto in classifica e mantenendo l'imbattibilità casalinga (5 su 5). Un successo ottenuto con grandissima tenacia e voglia di vincere, in un match che ha visto prima i padroni di casa portarsi sul +9, poi gli ospiti recuperare e andare sopra anche di 8 lunghezze, infine una lotta punto a punto che al termine dell'incontro ha premiato i rossoblu. Una partita che mai come questa volta il BB2016 ha vinto di squadra, attraverso una difesa arcigna, sempre più aggressiva e performante col passare dei minuti, ma anche mediante l'apporto decisivo della panchina, con giocatori entrati in campo senza paura e subito produttivi.

Guardando le cifre si capisce che la lotta è stata veramente all'ultimo sangue. Ancora una volta sono stati i rimbalzi una delle chiavi vincenti dei felsinei (47 contro 40), oltretutto contro un team che può schierare giocatori alti ed atletici. Anche le percentuali sono state buone ai liberi (13/17) e nel tiro pesante (10/25), solo sufficienti da 2 (15/37). E sicuramente sorprende una vittoria che ha visto il BB2016 perdere 15 palloni contro 4 e recuperarne solo 3 contro 8, mentre gli assist sono restati in attivo (17 contro 14).

Tuttavia le statistiche nel basket hanno un valore relativo, ci sono anche testa e cuore. E oggi di cuore i bolognesi ce ne hanno messo tanto, a partire dai soliti Fontecchio e Rubinetti (16 e 18 punti rispettivamente, mettendosi pure al servizio della squadra con 4 assist ciascuno), ma anche con protagonisti inaspettati e decisivi. Parliamo di Riccardo Azzano (5 punti, in momenti topici degli ultimi minuti, 9 rimbalzi e una presenza in difesa); di Federico Cinti, che morde dietro e si scopre attaccante di razza (3 bombe su 4 tentativi e 5 rimbalzi); di Tommaso Ranieri (8 punti con 4/4), sempre pronto a farsi trovare sotto canestro. Ugualmente va segnalata la “garra” difensiva di Guerri e Graziani, che sono riusciti a tenere a soli 11 punti complessivi i due terminali offensivi avversari, Bianchi e Carnovali.

 

Alla fine rimane una vittoria da grande squadra, che mette in evidenza la maturità raggiunta dai rossoblu e che fornisce sensazioni molto positive per il proseguo del torneo.

 

La cronaca. Comincia il match e subito Fontecchio si mette al lavoro con 8 punti consecutivi. Il punteggio si mantiene in equilibrio e solo negli ultimi minuti del quarto i padroni di casa vanno avanti di 5 con Rubinetti e Ranieri. Nella seconda frazione il BB2016 prova la fuga: Cinti e Tinsley piazzano la tripla e si vola su un +9 che pare promettere bene per il resto del match. Invece, come spesso è successo in questo inizio di stagione, i rossoblu si bloccano e gli avversari ne approfittano per riportarsi sotto e tornare in vantaggio con un parziale di 15-0. Alla pausa i lombardi sono sopra di 5. La musica non sembra cambiare al rientro in campo e la Sangiorgese vola sul +8. Fontecchio, Reinaudi, Ranieri e Rubinetti provano ad arginare l'impeto avversario e rosicchiano qualche punto fino al -4 di fine quarto. Il vantaggio degli ospiti si mantiene fino al minuto 7'30” dell'ultimo periodo, poi pian piano i bolognesi stringono le viti difensive e mettono canestri importanti (una bomba di Tinsley e due di Cinti), tornando sopra di 5-6 punti. È poi ancora Fontecchio che serve un gioco da 3 punti (canestro e tiro libero aggiuntivo), seguito da una spettacolare schiacciata di Azzano. Sul 63-59 per i felsinei la Sangiorgese ha un sussulto di orgoglio, piazza 5 punti veloci e si riporta sul +1. Ma il BB2016 non trema. Azzano segna, subisce fallo e mette il libero, poi Reinaudi piazza una bomba devastante a 56” dal termine. Legnano fa fallo sistematico su Rubinetti, che però dalla lunetta con un 4/4 chiude definitivamente i conti.

 

Dopo le emozioni dello scontro al vertice il prossimo weekend vedrà il Bologna Basket in un'insidiosa trasferta a Nerviano contro la Nervianese. Il match si terrà domenica 19 novembre, alle ore 18,00.

“Salotto Bianconero”: la nuova puntata su Facebook e Youtube
Adrian Banks torna in Israele