Luca Baraldi è stato ospite di La Politica nel Pallone a Rai Gr Parlamento.

Le aspettative per la finale? “Si rinnova questa sfida per il quarto anno consecutivo. Bologna e Milano rappresentano l'Italia in Eurolega, stanno facendo un buon lavoro, è la finale più attesa. Saranno gare combattute, Milano è in grande crescita e ha battuto tre delle quattro finaliste in Europa, noi siamo stati per largo tempo tra le 2-3 squadre al vertice di Eurolega, siamo arrivati primi in regular season e abbiamo il vantaggio del fattore campo. Sarà una grande sfida”

E' la sfida tra Zanetti e Armani. “E' un derby tutto italiano tra imprenditori che hanno portato le loro aziende a primeggiare nei propri settori. Ed è bello che siano nel basket, il Dottor Zanetti ha investito tanto nello sport e anche Armani veste tutte le Nazionali alle Olimpiadi. E' un derby tra due grandi imprenditori che si sono fatti rispettare”

Ci sono tante proprietà straniere, nel calcio italiano. “Ci sono state situazioni complicate, in alcune società, che hanno favorito questi cambi di proprietà. Alcune cose sono state sottovalutate, e per molti investitori stranieri sono nate queste opportunità. Sono proprietà lungimiranti, come ad esempio Saputo a Bologna: senza di lui difficilmente si sarebbe arrivati alla Champions League”

Come finirà, la finale? “50 e 50. Milano va rispettata, noi con il fattore campo abbiamo qualche chance in più, servirà vincere le prime due casalinghe”

 

Questa sera "Vitamina Effe" su Nettuno Bologna Uno
Ataman, "Milano favorita. In Virtus ci sono troppi problemi societari"