La FIBA World Cup 2023 si avvicina. In attesa del sorteggio che avrà luogo sabato 29 aprile all’Araneta Coliseum di Manila nelle Filippine alle ore 19.30 locali (ore 13.30 in Italia, GMT+8) la FIBA ha comunicato i criteri che regoleranno la composizione dei gironi della 19esima edizione del Mondiale.
La cerimonia del sorteggio del 29 aprile sarà trasmessa su canale YouTube FIBA.

Guarda il video con i criteri del Sorteggio di FIBA World Cup 2023



Le 32 squadre sono state divise in otto fasce, secondo i valori espressi dal Ranking FIBA

L‘Italia è stata inserita nella Pot 3 e sfiderà nella prima fase tre squadre provenienti dalle Pot 1, Pot 5 e Pot 7. Gli Azzurri saranno inseriti in uno fra il Gruppo A (all’Araneta Coliseum di Manila – Filippine), il Gruppo C (al Mall of Asia Arena di Manila – Filippine), il Gruppo E (Okinawa Arena di Okinawa – Giappone), o il Gruppo G (all’Indonesia Arena di Jakarta – Indonesia).

I Gruppi B, D, F e H saranno invece formati dalle Nazionali provenienti dalle Pot 2, Pot 4, Pot 6 e Pot 8.

Bilanciamento geografico. In base al criterio di bilanciamento geografico, nello stesso Gruppo non possono essere inserite più di una squadra proveniente da Africa, America e Asia&Oceania e possono essere inserite un massimo di due squadre europee.

Pertanto, in base al criterio di bilanciamento geografico, l’Italbasket potrà pescare dalla Pot 1 una fra Filippine, Stati Uniti e Australia ma non la Spagna. Nella Pot 5 Iran, Rep. Dominicana, Finlandia, Nuova Zelanda. Nella Pot 7 Giordania, Giappone, Angola, Costa d’Avorio.

Gli altri criteri di sorteggio che riguardano le Pot 1, 3, 5 e 7:
– Le Filippine saranno inserite nel Gruppo A dell’Araneta Coliseum di Manila
– In qualità di squadra scelta dalle Filippine, gli Stati Uniti saranno inseriti nel Gruppo C del Mall of Asia Arena di Manila
– Il Giappone sarà inserito nel Gruppo E dell’Okinawa Arena di Okinawa
Per il criterio di bilanciamento geografico:
– Italia, Grecia e Germania (Pot 3) non possono essere sorteggiate con la Spagna (Pot 1)
– il Brasile (Pot 3), non può essere sorteggiato con gli Stati Uniti (Pot 1)
– la Repubblica Dominicana (Pot 5) non può essere sorteggiata con Stati Uniti (Pot 1) e Brasile (Pot 3)
– La Nuova Zelanda (Pot 5) non può essere sorteggiata con l’Australia (Pot 1)
– L’Iran (Pot 5) non può essere sorteggiata con le Filippine (Pot 1) e con il Giappone (Pot 7)
– La Giordania (Pot 7) non può essere sorteggiata con le Filippine (Pot 1) e con l’Iran (Pot 5)

Le otto fasce di merito
Pot 1: Filippine, Spagna, Stati Uniti, Australia
Pot 2: Francia, Serbia, Slovenia, Lituania
Pot 3: Grecia, ITALIA, Germania, Brasile
Pot 4: Canada, Venezuela, Montenegro, Portorico
Pot 5: Iran, Rep. Dominicana, Finlandia, Nuova Zelanda
Pot 6: Cina, Lettonia, Messico, Georgia
Pot 7: Giordania, Giappone, Angola, Costa d’Avorio
Pot 8: Libano, Egitto, Sud Sudan, Capo Verde

Le sedi dei Gironi
Gruppo A: Manila (Araneta Coliseum)
Gruppo B: Manila (Araneta Coliseum)
Gruppo C: Manila (Mall of Asia Arena)
Gruppo D: Manila (Mall of Asia Arena)
Gruppo E: Okinawa (Okinawa Arena)
Gruppo F: Okinawa (Okinawa Arena)
Gruppo G: Jakarta (Indonesia Arena)
Gruppo H: Jakarta (Indonesia Arena)

FIBA World Cup 2023. Il format

Quella che si disputerà tra Filippine, Indonesia e Giappone dal 25 agosto al 10 settembre sarà la 19esima edizione del Campionato del Mondo FIBA. Il torneo, nuovamente a 32 squadre dopo il 2019, sarà ospitato per la prima volta nella storia da tre Nazioni differenti.

La competizione, infatti, vedrà la disputa di 4 gironi a Manila nelle Filippine, 2 gironi a Jakarta in Indonesia e 2 gironi a Okinawa in Giappone. Qualificate di diritto come Paesi ospitanti solo Filippine e Giappone. L’Indonesia, terzo Paese ospitante, non è qualificata di diritto non avendo raggiunto almeno l’ottavo posto alla FIBA Asia Cup 2022 di Jakarta.

Nella prima fase (25/30 agosto), le squadre verranno divise in 8 gironi da 4 formazioni ciascuno (gruppi A-H) con formula all’italiana. Le prime due classificate di ogni gruppo avanzeranno alla seconda fase (1 e 3 settembre), nella quale verranno composti 4 gruppi da 4 squadre ciascuno (gruppi I-L). Anche in questo caso, formula all’italiana. Le prime due squadre dei raggruppamenti accederanno alla fase a eliminazione diretta (Quarti 5/6 settembre, Semifinali 8 settembre, Finali 10 settembre). Le squadre non qualificate per i Quarti giocheranno per i posti dal 5° all’8° con gare a eliminazione diretta (7 e 9 settembre).

Le squadre che non supereranno la prima fase, ovvero le terze e quarte classificate dei gironi della prima fase, giocheranno il Classification Round (17°-32° posto, 31 agosto e 3 settembre) divise in 4 gironi da 4 squadre ciascuno, con formula all’italiana (gruppi M-P). In ogni caso, tutte le squadre porteranno alla seconda fase i punti ottenuti nella prima.

Dai Quarti di finale in poi, tutte le gare si giocheranno alla Filippine Arena di Manila, compresa la finalissima del 10 settembre. Tutti gli orari delle gare sono ancora da definire.

Decima partecipazione in totale per gli Azzurri (1963, 1967, 1970, 1978, 1986, 1990, 1998, 2006, 2019).

Oggi "Black And White" alle 19 su Radio Nettuno Bologna Uno
LA VIRTUS IMOLA CONTRO I TIGERS ROMAGNA