Ko nel derby per i New Flying Balls a Ravenna

PALA COSTA, RAVENNA – Troppo forte l’OraSì Ravenna per la Logimatic Group Ozzano: 91-74 il punteggio finale, con i romagnoli capaci di accelerare grazie alle belle prestazioni di Nikolic e Restelli; da parte NFB, si conferma ancora una volta l’ottimo momento di Cortese, accompagnato dai 18 punti di Ly-Lee, che però non sono stati aiutati dalla difesa. I biancorossi rimangono a 8 punti e mercoledì prossimo aspettano la LUX Chieti per il turno infrasettimanale.

CRONACA

Coach Conti opta per uno starting five composto da Bechi in tacca bassa, con Cortese, Balducci, Mancini e Ly-Lee.

Inizia con il freno a mano leggermente tirato la gara di Ozzano, anche grazie all’ottimo impatto di Ravenna che si spinge fino all’8-3, quando l’unico canestro ospite porta la firma di Abega. Come un motore diesel, Cortese e compagni iniziano a girare: protagonista il capitano con cinque punti che porta alla parità, mentre Ly-Lee completa un ottimo parziale di 6-0 (14-8) che costringe coach Bernardi al time-out. Alla lunga, lo stop di riflessione giova Rastelli, cecchino dai 6.75 metri al suono della sirena (19-20); dall’altra parte, New Flying Balls bravi ad allungare con l’ottima statistica dentro l’area (6/7), meno incisivi invece nei rimbalzi offensivi (uno).

Il ritorno sul parquet vede i padroni di casa ritornare prepotentemente in corsa: nei primi 3’, solo Bechi riesce a gonfiare la retina, mentre De Gregori e Ferrari “invitano” coach Conti a chiamare un time-out (27-22), trasformatosi 29-24 prima di un altro minuto in panchina, con Martini capace a sbloccare nuovamente Ozzano sotto canestro. I padroni di casa, però, ne hanno di più Restelli: firma il +9 (39-30), Nikolic invece chiude il parziale di 8-0 per il 42-30 prima del canestro di Martini. Con la stessa media da tre (3/7), i romagnoli riescono a chiudere in avanti sul 46-37 con una maggior precisione all’interno dell’arco; come contro Mestre, invece, i New Flying Balls sono tenuti a galla da Cortese (16 punti in 18’).

 Allunga la distanza, Ravenna, quasi per tutto il terzo quarto: dopo 7’, il punteggio di 63-48 è una doccia fredda per Ozzano, tra i cui giocatori si mette in mostra un grande Ly-Lee (14 punti finora) e, nel finale, pure Terzi: 63-54 il parziale quando Bernardi obbliga la pausa per i suoi, rinvigoriti dalla tripla di Bedetti al ritorno in campo. Il solito Cortese, sulla sirena, firma il -9 (68-59), confermandosi il giocatore biancorosso più in palla.

 Nikolic e Bedetti firmano il nuovo massimo vantaggio dopo 1’30”: +15 (74-59). I 9/14 dalla lunga distanza di Ravenna contribuiscono al -20 (80-60) che complicano la partita di Ozzano: a nulla varranno le offensive biancorosse sino al termine dell’incontro.

Top scorer: Cortese, 22 punti

 

TABELLINO 

OraSì Ravenna vs Logimatic Group Ozzano 91-74 (19-20; 46-37; 68-59)

OraSì Ravenna: Restelli 18, Galletti, Panzini n.e., Nikolic 20, Ferrari 10, Paolin 10, Onojaife 7, Bedetti 8, Guardigli, Lorenzo n.e., Dron 4, De Gregori 14. Coach: Bernardi

Logimatic Group Ozzano: Myers 3, Bechi 5, Pavani, Ly-Lee 18, Zambianchi, Martini 8, Terzi 5, Cortese 22, Balducci, Piazza 2, Abega 7, Mancini 4. Coach: Conti

 Arbitri: Licari e De Giorgio

Note: 1Q 19-20; 2Q 27-17; 3Q 23-22; 4Q 22-15

Oggi "Euromario", il martedì alle 18 su Radio Basket Italia
Virtus Imola tutta cuore: vittoria pesantissima in casa di Bisceglie