VIRTUS SEGAFREDO BOLOGNA

Cordinier voto 7.5  – Dopo gli iniziali problemi di falli cresce in maniera verticale. Grande diifesa su Shields e tanta fisicità, con anche un paio di affondate al ferro.

Lundberg voto 7  – In comprensibile debito d’ossigeno gioca meno di gara uno. Però è in campo nel finale e il canestro della staffa lo segna lui. La specialità della casa è tornata.

Belinelli voto 6.5 – Serata difficile al tiro (3/10), mette comunque un paio di canestri nel momento più difficile e smazza assist (3) importanti. 

Pajola voto 8 – Partita totale. Nel primo tempo ribalta l’inerzia con la difesa, smazza 10 assist, gestisce la squadra in maniera perfetta.

Shengelia voto 8 – Inizia di nuovo forte, ma stavolta continua ancora più forte e finisce benissimo. 21+8, e pericolosità costante per tutta la partita. 

Hackett voto 5 – Continua il momento difficile. Una tripla nel terzo quarto, ma le perse dell’ultimo quarto potevano costare caro.

Mickey voto 7.5 –  Grandissimo impatto. Punti, presenza, anche una stoppata su Hines. Nel finale un fallo in attacco poteva costare caro, ma è di gran lunga il migliore dei centri bianconeri. Il suo reinserimento a roster è una delle chiavi della vittoria. 

Polonara voto 7.5 – Difesa e punti nei momenti chiave, tra il finale del primo tempo e l’ultimo quarti. Gli attributi, che indica dopo un canestro, decisamente non mancano. 

Zizic voto 5.5 – Quattro minuti per capire che per stasera basta così, vista anche la partita di Mickey. 

Dunston voto 5 – Enormi problemi contro Melli, sembra veramente giù di condizione.

Abass voto 5.5 – Si vede pochissimo, la partita passa lontano da lui.

Sala stampa, a cura di Marco Bogoni

Le parole di Luca Banchi –  “Abbiamo ripetuto una gara molto solida dal punto di vista difensivo, bloccando la fluidità del loro gioco. Abbiamo fatto un grande sforzo e un grande lavoro a rimbalzo per colmare il gap fisico. Abbiamo avuto delle percentuali pessime, ma poi ci siamo imposti con la nostra intensità che dovremo mantenere. Pajola si è messo a disposizione della squadra e ha fatto una grande partita. Cordinier ha avuto un buon impatto in queste due partite, lo abbiamo imparato a conoscere in questi anni però siamo solo a gara 2 quindi vorrei limitarmi a parlare dei singoli, quello che ci serve è uno sforzo comune. E' come squadra che dobbiamo tenere testa a Milano. Milano ha realizzato 68 punti in gara 1 e oggi 64, abbiamo fatto un grande sforzo difensivo e forse, se avessimo giocato con più attenzione l’ultimo minuto di gara 1, oggi saremmo 2 – 0”.

Le parole di Ettore Messina: “Complimenti alla Virtus che è partita male, ma poi è riuscita a girare la gara aumentando l’intensità difensiva e cominciando a controllare i rimbalzi. Alcuni giocatori mi sono sembrati troppo stanchi un po’ presto, probabilmente il supplementare dell’altra sera ha inciso. Comunque torniamo a casa con l’importante vittoria dell’altra sera e ci prepariamo a gara 3. Ancora pochi assist? Popovich direbbe “Allora li dirò di fare più assist!”. Dobbiamo muovere più velocemente la palla anche per limitare le palle perse. La circolazione di palla è fondamentale”.

Le parole di Tornike ShengeliaIn questa finale bisogna giocare ogni possesso è come se fosse l’ultimo, può essere decisivo. Lo sapevamo. Sono molto orgoglioso dei miei compagni. Ognuno potrebbe essere MVP. Ora riposiamoci un attimo e poi andiamo a Milano e cerchiamo di fare quel che sappiamo fare.

Il video, grazie a Sportpress

Questa sera "Vitamina Effe" su Nettuno Bologna Uno
La coreografia della curva Virtus prima di gara 2