La Virtus è partita forte, con un parziale di 11-0 che ha costretto coach Bernardi a chiamare time-out dopo nemmeno 3 minuti. Ravenna ha reagito con un controparziale di 7-0, ma la Virtus ha chiuso il primo quarto in vantaggio sul 23-18. Il secondo quarto è stato più equilibrato. Ravenna ha cercato di rientrare in partita, ma la Virtus ha mantenuto il controllo del gioco. Il primo tempo si è concluso sul 43-40 per la Virtus.

La Virtus ha allungato nel terzo quarto: la squadra di coach Zappi ha trovato un buon break in avvio di terzo quarto, allungando sul 53-44. Ravenna ha provato a reagire, ma la Virtus ha mantenuto il vantaggio. Il terzo quarto si è concluso sul 65-56 per la Virtus.

L'ultimo quarto è stato una formalità. La Virtus ha controllato il gioco e ha portato a casa la vittoria con il punteggio finale di 87-73.

Magagnoli trascinatore

Alessandro Magagnoli è stato il miglior realizzatore della Virtus con 21 punti. Il giocatore è stato decisivo nel secondo tempo, quando ha realizzato alcuni canestri importantissimi che hanno spianato la strada alla vittoria della sua squadra. La Virtus ha vinto grazie ad una buona prestazione di squadra. Tutti i giocatori hanno dato il loro contributo, in particolare Barattini, Valentini e Alibegovic. Nonostante la sconfitta, l'OraSì Ravenna ha disputato un'ottima partita. I padroni di casa hanno lottato con tenacia e hanno dimostrato di essere una squadra solida.

Un derby di grande livello

La sfida tra Segafredo Virtus Bologna e OraSì Ravenna è stata un derby di grande livello, combattuto e ricco di emozioni. Un vero spettacolo per gli appassionati di basket e di scommesse sportive. Paolin, Chiappelli e Bedetti firmano un parziale di 9-0 con tre triple consecutive, pareggiando i conti sul 55-55. La seconda metà ricalca l'andamento frenetico dei primi 20 minuti, con un continuo scambio di canestri. Ravenna tocca il primo vantaggio dopo il 2-0 iniziale grazie a Paolin, ma la Virtus risponde con Barattini e Magagnoli, trascinando la gara in un emozionante testa a testa. Il quarto fallo di Paolin, unito al tecnico, sembra un punto di svolta a favore della Virtus, ma Panzini risponde con una tripla gelida. Alberti capitalizza un contropiede orchestrato da Morina, regalando a Ravenna un nuovo vantaggio (83-79).

Sei giocatori in doppia cifra

Il finale è da cardiopalma, con ben sei giocatori in doppia cifra per entrambe le squadre. Magagnoli vola a quota 22 punti con 6 triple a segno, ma Ravenna non molla e resta incollata al punteggio. La tripla di Ferrari a 3'30" dalla fine porta la Virtus sul 94-96, Masciarelli firma il 100-96 e Barattini chiude definitivamente la contesa con un canestro rocambolesco. Un'autentica battaglia cestistica, ricca di spettacolo e agonismo, che si conclude con la vittoria della Virtus.

  • La Virtus ha tirato con il 50% dal campo, mentre Ravenna ha tirato con il 40%.
  • La Virtus ha vinto la battaglia a rimbalzo per 40-32.
  • Magagnoli è stato nominato MVP della partita.

La Virtus ha vinto un derby tiratissimo contro una coriacea Ravenna. La squadra di coach Zappi ha dimostrato grande carattere e solidità, soprattutto nel secondo tempo. Magagnoli è stato il trascinatore della Virtus, con una prestazione sontuosa da 21 punti.


Considerazioni su Risultati e Classifica dopo la 22^ giornata di Legabasket Serie A

La Virtus consolida il secondo posto:

La vittoria della Virtus Segafredo Bologna contro l'EA7 Emporio Armani Milano è stata fondamentale per consolidare il secondo posto in classifica. La squadra di coach Zappi ha dimostrato grande carattere e solidità, battendo una delle big del campionato.

Sorpresa a Treviso:

NutriBullet Treviso Basket ha ottenuto una vittoria importante contro UNAHOTELS Reggio Emilia, una squadra che si trova nella parte alta della classifica. Questo risultato dimostra che la squadra di Treviso è in crescita e può competere con chiunque.

Tortona e Trento dominano:

Bertram Derthona Tortona e Dolomiti Energia Trentino hanno ottenuto due vittorie larghe contro Generazione Vincente Napoli Basket e Carpegna Prosciutto Pesaro. Entrambe le squadre stanno dimostrando di essere in ottima forma e di poter puntare ai playoff.

Varese e Venezia si confermano:

Openjobmetis Varese e Umana Reyer Venezia hanno vinto due partite importanti contro Happy Casa Brindisi e Banco di Sardegna Sassari. Le due squadre si confermano tra le migliori del campionato e lotteranno per le posizioni più alte della classifica.

Brindisi e Sassari in calo:

Le sconfitte contro Varese e Venezia hanno fatto perdere terreno a Happy Casa Brindisi e Banco di Sardegna Sassari. Le due squadre dovranno ritrovare la vittoria per non perdere il treno dei playoff.

Cremona e Pistoia in difficoltà:

Vanoli Basket Cremona e Estra Prometeo Bici Pistoia hanno perso le loro partite contro Estra Pistoia e Germani Brescia. Le due squadre si trovano in fondo alla classifica e dovranno lottare per evitare la retrocessione.

Brescia e Scafati si confermano solide:

Germani Brescia e Givova Scafati Basket hanno vinto le loro partite contro Vanoli Basket Cremona e Openjobmetis Varese. Le due squadre si confermano due formazioni solide che possono competere per un posto nei playoff.

In generale, la 22^ giornata di Legabasket Serie A ha confermato la classifica, con le prime squadre che si sono distaccate dalle ultime. La lotta per i playoff è però ancora aperta e ci saranno molte sorprese nelle prossime giornate.

 

 

 

“Salotto Bianconero”: la nuova puntata su Facebook e Youtube
La settimana di Dubai: domani in Lega Adriatica, mercoledì in Eurolega