Lega Nazionale Pallacanestro comunica il dato di affluenza del girone di ritorno, e complessivo, del campionato di Serie A2 Old Wild West 2022-2023. Sulla base dei dati SIAE forniti dalle Società partecipanti, riferiti esclusivamente agli spettatori paganti.

ANDAMENTO – La tendenza ad un ritorno degli spettatori nei palasport, già evidenziata dalle presenze del girone di andata, è confermata dai dati del ritorno. Nel quale il pubblico è stato pari a 247.298 unità (rispetto ai 221.054 dell’andata) con un aumento di circa il 14%. Di conseguenza la media di spettatori, salita a 1.408 (+6%) rispetto ai 1.316 dell’andata. Facendo così registrare un valore sempre più vicino ai 1.492 dell’unico dato confrontabile, quello dell’andata 2019-2020, vigilia della chiusura per la pandemia. Dato che può rappresentare l’obiettivo stagionale e capace di considerare la ferita sanata, in tema di ritorno alla fruizione degli impianti.

MEDIA SPETTATORI – Nelle 165 gare disputate nel ritorno sono affluiti nei palasport 247.298 spettatori, per una media-gara di 1.499. Nel corso dell’andata erano stati 221.054, per una media-gara di 1.316. Il dato complessivo sale così a 468.325 spettatori, con una media-gara di 1.408. Il 41% dei Club vanta un numero di spettatori oltre la media del campionato. La miglior affluenza, che ha ritoccato il record stagionale, si è registrata in occasione di Flats Service Fortitudo Bologna-Staff Mantova con 4.557 spettatori.

LE ECCELLENZE – Come nell’andata, prosegue il primato globale della Fortitudo Bologna, che somma i record per spettatori complessivi (52.207 in 12 gare), media-gara (4.351), incasso globale (826.745€) ed incasso medio per gara (68.895€). Seguono per media-spettatori Udine (2.816), Forlì (2.636), Rimini (2.627, sua la crescita più elevata in rispetto ai 2.378 dell’andata) e Cantù (2.390). Allargando l’analisi alla Top 10, si conferma sesta Cividale (1.906), ha guadagnato una posizione Treviglio (1.819), due Pistoia (1.743) quindi Vanoli Cremona (1.606) e Torino (1.527).

PERCENTUALE DI RIEMPIMENTO – Il Club che riempie più posti del suo palasport è Rimini (87.5%,) che guida la categoria grazie al forte incremento nel ritorno. Seguono Udine (80.7%), Fortitudo Bologna (78.1%), Cividale (68.8%), Treviglio (63.1%), Cento (60.5%), Forlì (46.4%), Vanoli Cremona (45.6%), Pistoia (44.5%) e San Severo (41.3%), che chiude la Top 10.

INCASSI – Detto della Fortitudo Bologna, gli incassi modificano un po’ il ranking rispetto alle presenze. Nel dato medio per gara, si conferma seconda Rimini (28.181€), quindi Forlì (24.724€), Udine (18.362€) e Cantù (17.936€). La media incasso per gara, rispetto all’andata, è cresciuta da 10.844€ a 11.526€. Nel 2019/2020 era di 8.114€. Oltre ai Club già indicati, oltrepassano la media stagionale anche Pistoia (17.649€), Cividale (16.402€), Cento (14.175€) e Torino (13.390€). L’incasso complessivo del campionato a fine ritorno è stato di 3.837.992€.

TOP 15 – Le 15 gare con più presenze al termine del ritorno:
1) 4.557 - Flats Service F. Bologna-Staff Mantova
2) 4.544 - Flats Service F. Bologna-Unieuro Forlì
3) 4.470 - Kigili F. Bologna-Caffè Mokambo Chieti
4) 4.450 - Kigili F. Bologna-Old Wild West Udine
5) 4.434 - Flats Service F. Bologna-Gesteco Cividale
6) 4.425 - Flats Service F. Bologna-Tramec Cento
7) 4.422 - Kigili F. Bologna-RivieraBanca Rimini
8) 4.367 - Kigili F. Bologna-Allianz Pazienza San Severo
9) 4.307 - Kigili F. Bologna-OraSì Ravenna
10) 4.288 - Kigili F. Bologna-Giorgio Tesi Group Pistoia
11) 4.050 - Unieuro Forlì-Kigili F. Bologna
12) 3.990 - Kigili F. Bologna-Umana Chiusi
13) 3.953 - Kigili F. Bologna-HDL Nardò
14) 3.804 - Acqua S.Bernardo Cantù-Vanoli Cremona
15) 3.463 - Unieuro Forlì-RivieraBanca Rimini

RECORD ASSOLUTO - Ricordiamo che il record assoluto per la Serie A2, sia di spettatori che di incasso, resta quello registrato il 6 gennaio 2017, per il derby di Bologna tra Virtus e Fortitudo, giocato alla Unipol Arena davanti a 9.291 spettatori, per un incasso di 262.046€.

Oggi "Black And White" alle 19 su Nettuno Bologna Uno
I MIGLIORI CESTISTI ITALIANI NEL 2023