Le interviste del dopo partita tra Virtus Bologna e Partizan Belgrado

 

Luca Banchi

E' stata una notte speciale, entrambe le squadre hanno fatto una grande partita e dato grande spettacolo. Noi abbiamo giocato una delle prove migliori della stagione in casa, siamo ancora lontani dalla miglior condizione ma abbiamo lo spirito per restare in gara fino all'ultima azione. Lundberg? Indubbie qualità tecniche, ne stiamo anche scoprendo la capacità di rimanere lucido nei momenti chiave della partita, questo ci dà la sicurezza di avere in campo un punto di riferimento, così come lo sono i suoi compagni. Dunston? Non gli posso togliere 10 anni di vita e di carriera, posso solo allenarlo: sta diventando una delle pietre angolari su cui stiamo costruendo questa stagione, spero che il suo esempio aiuti i suoi compagni di reparti ad alzare il loro livello, perchè la squadra ha bisogno di questa efficienza difensiva nell'arco dell'intera partita. E nell'arco di una stagione che è lunga. Averlo in squadra è un privilegio, così come lo è avere gli altri veterani come Belinelli e Hackett, se vogliamo anche Shengelia: sono giocatori a cui chiediamo tanto anche per quello che lasceranno in dote ai più giovani. La loro unicità li rende speciali, e avere uno dei migliori difensori dell'Eurolega a contatto tutti i giorni aiuta tanto. Io non lo posso clonare, facciamo in modo di alzare il livello di chi gli è a fianco. Un po' di palle perse, ma il Partizan qui si giocava tantissimo, e hanno fatto una partita di grande concentrazione. Hanno mostrato grande vitalità e prontezza, pronti ad intercettare ogni pallone. Poi è calata un po' l'intensità, e sono passati ad un cambio sistematico dove noi siamo però riusciti a trovare sempre buone conclusioni anche se con qualche errore da sotto. Hanno fatto una ottima gara, e qualche nostro errore ha portato a tensione e paura di sprecare l'opportunità. Siamo stati però buoni a muovere la palla e trovare conclusioni in occasioni dove ci poteva anche essere il fallo. Non è stata la miglior nostra difesa, nel secondo tempo, ma è stata gara di altissimo profilo tra due squadre che hanno giocato in modo feroce. E i meriti dei nostri avversari ingigantiscono la nostra partita.

Massimo Zanetti  

Grande partita, anche se non avevo mai disperato perchè vedevamo che eravamo lì vicini. Siamo riusciti a spuntarla, questi ragazzi hanno una forza incredibile: pensiamo a Barcellona, non sembra nemmeno la stessa squadra. E' una vittoria pesante, perchè è importante rimanere in testa alla classifica: i playoff non sono scontati ma quasi.

Iffe Lundberg 

Sono solo un giocatore, uno di quelli che vanno in campo e cerco di aiutare la squadra a vincere. Non abbiamo fatto ancora nulla, anche se questa è una importante vittoria: venivamo da qualche gara dove avevamo perso un po' di fiducia, ma ci siamo riscattati.

Daniel Hackett 

Stiamo con i piedi per terra, abbiamo fatto il nostro dovere e portato a casa una partita dove c'era tutta la pressione psicologica dietro. Se ne era parlato come se fosse stata una Eurolega, e noi volevamo riscattare la sconfitta di Barcellona. Grande finale, incredibile come l'abbiamo recuperata, quasi non sono riuscito a capirlo.

Zeljko Obradovic

Complimenti alla Virtus, che ha giocato una ottima gara: ha avuto alti e bassi come noi lungo tutta la partita, ma noi nel finale siamo stati più poveri nelle scelte decisive. La Virtus può arrivare nelle Final Four perchè gioca un gran bel basket, anche se i playoff rimettono tutto in gioco.

 

Il video grazie a Sport Press

Questa sera "Vitamina Effe" su Nettuno Bologna Uno
Le parole di coach Vincent prima della partita contro Faenza