Achille Polonara è stato sentito dal Carlino Bologna. Un estratto dell'intervista.

"La malattia? Sta andando tutto bene. Gli ultimi esami di controllo erano in ordine e quindi sono molto felice. Sono contento anche del fatto che il contributo che sto fornendo alla Virtus sta aumentando. E se all’inizio facevo fatica, perché non ero al top della forma, adesso mi sento come se non avessi avuto nulla. Questo penso sia importante per me e per la squadra.
La Virtus? Per me è un onore giocare in quella che è una delle piazze più importanti d’Italia. A volte è più facile dare il 100 per cento altre volte meno, ma quello che posso garantire è che andrò sempre in campo con l’intenzione di dare il massimo senza risparmiarmi. L'Eurolega? Non è stato positivo perché dovevamo cercare di centrare i playoff per come eravamo partiti. Dopo la sconfitta di Baskonia eravamo molto delusi, ma ora l’unica cosa che possiamo fare è concentrarci sul campionato e il nostro obiettivo deve essere quello di vincerlo.
Il calo? Tutte le squadre hanno un momento di up and down durante la stagione, quello che a volte che ci è mancato è stato un pizzico di convinzione e di fortuna. Ci sono state partite che si sono decise su degli episodi e lì le cose non sono andate nel verso giusto.
Lo scudetto? Speriamo: dopo tre finali perse in Italia ho esaurito il non c’è due senza tre per cui vorrei conquistarlo e sarò molto più agguerrito di prima per raggiungere la finale e poi per vincerla."

“Salotto Bianconero”: la nuova puntata su Facebook e Youtube
Le sottigliezze dei trasferimenti di denaro al Casinò Casinia