Il presidente di Legabasket Umberto Gandini è stato intervistato dal Corriere della Sera.
Alcune dichiarazioni.

La sfida Milano-Bologna. Ha riportato la pallacanestro al centro del villaggio sportivo, ha avuto una grande eco su ogni mezzo di comunicazione, ho parlato con diversi
dirigenti che mi hanno confermato la capacità di attrazione di questa finale, così spettacolare, una lunga sfida, addirittura in sette atti, accorciata per il futuro a cinque su volontà principalmente della federazione e dei vari protagonisti. Mi hanno confidato che trattative con alcuni sponsor, nei giorni delle finali scudetto, hanno preso forza e sono decolla..


Il duopolio non fa male, quindi. Non solo non è la mia opinione, ma i dati, i numeri, l’audience televisivo, i risultati dei social, svelano tutt’altra verità. Non solo, tre eventi della Legabasket hanno avuto questa stagione tre vincitori diversi, questa si chiama alternanza: Supercoppa a Bologna, Coppa Italia a Brescia e scudetto a Milano. Aggiungo: a livello europeo, in Spagna, in Grecia e in Serbia, sono solo tre esempi, sono sempre i soliti noti a contendersi i titoli nazionali.

Il budget aiuta, non c’è dubbio. Le squadre che fanno l’Eurolega, per esempio Milano e Bologna, hanno una maggiore profondità di squadra e una conseguente qualità tecnica superiore alle altre squadre.

Oggi "Black And White" alle 19 su Nettuno Bologna Uno
PLAYGROUND, COMUNICATO DEL 29 GIUGNO