UNAHOTELS REGGIO EMILIA - VIRTUS SEGAFREDO BOLOGNA 72-66 (17-16, 35-29; 49-53)

Una Virtus decisamente stanca dopo il doppio turno perde a Reggio Emilia e chiude al terzo posto il girone d’andata in serie A. Nei quarti di Coppa Italia i bianconeri ritroveranno la UNAHotels, che chiude sesta.

Senza Marco Belinelli – tenuto a riposo – i bianconeri sono parsi in discreta riserva di energie, anche mentali, cosa comprensibile dopo un back to back e subito prima di un altro. Il primo tempo è stato giocato al piccolo trotto – per usare un eufemismo - nel secondo tempo i bianconeri sono cresciuti in intensità – e tra la fine del terzo quarto e metà del quarto sembravano comunque aver preso l’inerzia della partita. Ma Reggio ha ribaltato la partita con un parziale di 12-0, guidata dall’ex Hervey, autore di una super partita da 24+12, e si è presa i due punti. Per la Segafredo occorre recuperare le energie e resettare prima possibile, perché la prossima settimana si torna in campo altre due volte. 

La cronaca

La Virtus parte 8-2, con impatto di Cordinier. Risponde Hervey, che nel primo quarto è assolutamente immarcabile, complici anche i due falli veloci di Shengelia, di cui un tecnico. Per l’ex di serata 13 punti, e a fine primo quarto il punteggio premia i padroni di casa: 17-16

Nel secondo quarto non si segna per un po’, con la Segafredo che fa davvero fatica ad andare in area, e parte 1/10 da sotto. In casa bianconera c’è un po’ di nervosismo, e anche Cordinier prende tecnico. E così Reggio prova staccarsi, arrivando a +7 tripla di Galloway (30-23). Ed è lo stesso ex Bucks a firmare il +10 reggiano (33-23) con un’altra tripla. Risponde però Lundberg con sei punti in fila, tra cui la tabellata sulla sirena: 35-29 Reggio a metà.

Hackett

Si riparte e Reggio torna rapidamente a +10, ed è ancora Lundberg a riavvicinare i suoi. La Virtus alza la qualità della difesa e la fisicità. Arriva il pareggio a quota 43, e poi anche il sorpasso, sempre sulle ali del danese. Arriva anche il +4, confermato dalla tripla di Abass sulla sirena: 49-53 al 30’.

Ultimo quarto: Abass mette due triple pesanti per tenere i bianconeri avanti. Anche 58-63, ma con tre perse di Pajola e Hackett in un attimo Reggio torna avanti. Hervey firma il 67-63 per un parziale di 9-0. Il gioco passa solo da Pajola, che prima fa 0/2 dalla lunetta, e poi sbaglia un piazzato. E così ancora l’ex – Hervey – punisce per il -7. E’ il parziale di 12-0 che decide la partita, perché da lì in poi le Vu Nere sbagliano ogni possesso per provare a avvicinarsi. La spia della riserva si è accesa, e quindi vince Reggio – con merito – col punteggio di 72-66.

Tabellino

UNAHOTELS REGGIO EMILIA - VIRTUS SEGAFREDO BOLOGNA 72-66 (17-16, 35-29; 49-53)

Reggio Emilia: Weber 13; Camara NE; Cipolla NE; Hervey 24; Galloway 13; Faye 3; Smith 4; Uglietti 0; Atkins 6; Vitali 9; Grant 0; Chillo 0. All. Pfitris

Bologna: Cordinier 7; Lundberg 20; Pajola 9; Mascolo 0; Lomazs 1; Shengelia 7; Hackett 6; Menalo NE; Polonara 0; Zizic 3; Dunston 1; Abass 12. All. Banchi

Questa sera "Vitamina Effe" su Nettuno Bologna Uno
Coppa Italia femminile, Virtus eliminata da Ragusa