VIRTUS SEGAFREDO BOLOGNA

Cordinier – voto 6 – (5pti, 1/1, 1/2, -) – Minutaggio limitato dai falli, ma è nel quintetto finale per aggredire i garretti di Baldwin e Lorenzo Brown.
Lundberg – voto 6 – (6pti, 2/4, 0/2, 2/2) – Non replica la superlativa prestazione contro il Barcellona. Parte bene, ma poi scompare nella ripresa. 
Belinelli – voto 7,5 – (22pti, 4/8, 4/8, 2/2) – Si diverte a punire ripetutamente l’allegra difesa del Maccabi, non solo da oltre l’arco, ma anche attraverso penetrazioni e tagli verso il canestro. 
Smith – voto 7 – (10pti, 0/1, 2/4, 4/4) – senza Pajola e con Cordinier bloccato dai falli, Banchi gli affida più responsabilità del solito e Smith ripaga la fiducia producendo una gara molto attenta e precisa sia davanti che dietro dove ruba due palloni e ne sporca altrettanti.
Dobric – voto 6 – (4pti, 2/4, 0/2, -) – Gara di grande sacrificio la sua. Viene schierato anche da ala forte per alcuni minuti e non si scompone.
Cacok – voto NG – (0pti, -, -, -) – Una breve comparsata nel terzo quarto, poi Banchi non lo ripropone più, nemmeno quando Dunston è costretto ad uscire per cinque falli.
Shengelia – voto 8 – (27pti, 10/13, 1/3, 4/5) – Non stava benissimo alla vigilia di questa partita, ma in campo non lo ha fatto minimamente vedere. Ennesima partita da MVP. Nemmeno i virus riescono a fermare il georgiano.
Hackett – voto 8 – (12pti, 2/3, 1/3, 5/7) – Leader e volto emotivo di questa Virtus. Garantisce punti, difesa e assist (stasera 8) alla squadra, sempre con la sua innata cattiveria agonistica. 
Mickey – voto 6 – (5pti, 1/1, 1/2, -) – E' stato un passo indietro rispetto ai suoi compagni di reparto ed è uscito dal campo un po’ dolorante.
Dunston – voto 7 – (9pti, 3/4, -, 3/4) – Il suo vero contributo non si trova nelle cifre. La sua difesa e la sua presenza sotto canestro sono stati un mattone importante in questa vittoria.

Questa sera "Vitamina Effe" su Nettuno Bologna Uno
Virtus Segafredo Bologna - Maccabi Tel Aviv, gli spogliatoi