Bologna, 28 settembre –

 

Al lavoro per il rientro dall’infortunio subito con la Nazionale serba durante la finale dello scorso Mondiale, Ognjen Dobric si è presentato alla Virtus“Quando ho saputo che la Virtus era interessata ero felicissimo, perché so che tipo di club è e conosco la città, amo l’Italia e Bologna, le persone, la cultura e tutto quello che riguarda l’Italia e Bologna. Ero molto contento di accettare la sfida e sono contento di essere qui. Per un club come questo l’obiettivo è vincere trofei. Mi piacerebbe vincere il più possibile qui, il primo lo abbiamo già vinto e sono molto contento. Abbiamo tanto da fare durante la stagione, specialmente per competere in Eurolega, credo che possiamo lottare contro chiunque e spero che potremo raggiungere la zona playoff.”

Dobric ha già assaporato il supporto dei tifosi: “Sento già l’amore delle persone a Bologna, di tutti i tifosi, voglio ringraziarli per questo. Spero di poter fare vedere loro quello che vogliono vedere in campo, darò il mio 100% in ogni partita e spero che possa essere abbastanza per vincere. In questi primi giorni sta andando benissimo. I ragazzi mi hanno accolto dal primo giorno, sono fantastici anche come persone, come giocatori tutti sanno che sono di altissimo livello. Come ho già detto sento tanto amore intorno a me, da parte dei tifosi, lo staff, i giocatori e tutte le persone intorno al club. Sono felice di essere qui.”

Il “cobra”, dunque, è quasi pronto per scendere in campo: “I tifosi mi chiamano “cobra”. Sono nato in Croazia e la mia città natale è Knin, quindi mi chiamano “il cobra di Knin”. Non so esattamente perché, ma è iniziata così.”

 

 

https://www.youtube.com/watch?v=3JGxreYUmw4

Oggi "Euromario", il martedì alle 18 su Radio Basket Italia
BARALDI: DOBBIAMO CRESCERE COME CULTURA DEL BASKET. E MAGARI USARE I DIRITTI TV COME FONDO DI SOLIDARIETA'