Tantissimi auguri di Buona Pasqua a tutti i nostri lettori.

Grazie per esserci, come sempre. Noi ci siamo, come sempre. E auguriamo il meglio a voi tutti e alla nostra amata città di Bologna, cui dedichiamo questo pensiero del compianto Card. Caffarra.

Infatti delle due l’una: o Cristo è veramente risorto, ed allora per ciascuno di noi si è definitivamente aperta «una nuova possibilità di essere uomo, una possibilità che interessa tutti e apre un futuro, un nuovo genere di futuro per gli uomini» ; o Cristo non è veramente risorto, ed allora siamo condannati all’eterno ritorno del sempre uguale, consegnati inesorabilmente al succedersi di vita e morte, abbandonati solo a noi stessi al nostro io come ultima istanza. Veramente non possiamo dire: la risurrezione di Gesù non c’entra; che Gesù sia o non sia risorto, non cambia niente.

[…]

Mentre dico questo non posso non pensare alla condizione spirituale in cui versa la nostra città: una città che sembra ormai priva di speranza; che sembra accontentarsi del “come è sempre andata”; una città rassegnata perché sembra non credere più alla possibilità di un profondo cambiamento.

O amata città di Bologna: anche per te oggi è scaturita la sorgente della speranza; anche in te e per te Cristo è risorto, e dunque anche a te oggi è aperta la possibilità di un nuovo futuro, di edificarti in una vita nuova

(Carlo Caffarra, omelia per la Pasqua 2011)

Oggi "Black And White" alle 19 su Nettuno Bologna Uno
Gameday: questa sera Fortitudo - Urania Milano alle ore 20.30